il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Frosinone, Coordinamento Provinciale Acqua Pubblica: «Su servizio idrico hanno prevalso ancora gli interessi forti»

Frosinone, Coordinamento Provinciale Acqua Pubblica: «Su servizio idrico hanno prevalso ancora gli interessi forti»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FROSINONE - Prende posizione sull’esito dell’Assemblea dei Sindaci di ieri il Coordinamento Provinciale Acqua Pubblica di Frosinone, che in una nota spiega: «Quanto avvenuto nell’assemblea dei sindaci di lunedì 9 settembre è di una gravità inaudita. Gli interessi forti, in primo luogo quelli di ACEA hanno prevalso sui diritti dei cittadini.
Non solo, il comportamento di chi presiedeva l’assemblea, il commissario Patrizi, è stato semplicemente inqualificabile: lo stesso ordine del giorno per il quale l’assemblea era stata convocata, quello con il quale oltre trenta sindaci chiedevano che l’assemblea deliberasse la risoluzione del contratto con ACEA, è scomparso dall’ordine dei lavori e chi, come il sindaco di Torrice, si batteva come una leonessa perché l’assemblea si esprimesse, è stato addirittura aggredito fisicamente da un altro sindaco, indegno della carica che ricopre, mentre l’ineffabile Patrizi  se la prendeva con gli indignati cittadini presenti.
Il giochino dei rimandi di cui sono responsabili trasversalmente gli schieramenti politici (PD, PDL e PSI) lascia ancora una volta i cittadini in balia di un gestore che quotidianamente può continuare a vessarli in cambio di un servizio inesistente.
Il Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Frosinone ringrazia i nove sindaci che hanno disubbidito agli ordini dei capobastone ergendosi così a presidio della democrazia e dei diritti dei cittadini.
Come Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Frosinone invitiamo questi sindaci a dare seguito alla loro battaglia nel coordinamento  “Comuni  attivi per l’acqua pubblica” costituitosi giovedì  5 settembre e chiediamo anche agli altri sindaci che ieri non hanno dimostrato il necessario coraggio, ad unirsi a questa battaglia.
Come cittadini assicuriamo tutti - gestore, commissario, sindaci e partiti – che questa ennesima cialtronata non ci farà recedere di un solo centimetro e continueremo la nostra battaglia in ogni sede a difesa delle nostre vite, dei nostri comuni e del nostro territorio.
Invitiamo tutti a partecipare all’assemblea che terremo sabato 14 alle ore 18 a Torrice, nella sala consiliare del Comune».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito