il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Piglio, Euroafi Codacons contesta l’assessore Falamesca: «Indifferente alla nostra operatività»

Piglio, Euroafi Codacons contesta l’assessore Falamesca: «Indifferente alla nostra operatività»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Si è alzata nei giorni scorsi, una polemica da parte dell'associazione ambientalista locale Euroafi Codacons, nei confronti dell'amministrazione comunale, nel particolare verso l'Assessore all'Associazionismo Fabio Falamesca.
«Siamo sconfortati dal fatto che  l'Assessore Falamesca -afferma il coordinatore pigliese Armando Bruni- sta dimostrando indifferenza verso una realtà come l' E.C., che sempre ha dato massima disponibilità all'Ente Comunale in ambito di tutela e controllo del territorio, collaborando con il Corpo Forestale ed altre realtà a tema ambientale sul territorio. Da tempo abbiamo un mezzo fermo perché l'Amministrazione non rispetta quel protocollo di accordo approvato nella passata amministrazione comunale, dove Falamesca, era membro di maggioranza e lo approvò. Oggi dispensa contributi ed interventi ad associazioni sul territorio, e non se ne cura della nostra, ne come amministratore, ne come fautore della nostra sinergia con il Comune. La cosa ancora più triste, è che amministrazioni limitrofe, richiedono la nostra presenza in svariati ambiti di controllo, riscontrando in noi un valido riferimento a differenza del nostro Comune di sede, Piglio.
Come dire "nemo propheta in patria” (nessun profeta è accetto in Patria). La nostra è un'associazione che opera per la tutela del territorio, in emergenza ambientale, e di ausilio alle forze dell'ordine locali composta da volontari pigliesi che credono nell'azione di volontariato. Mi sento di dire, che quest'Amministrazione in particolare l'Assessore Falamesca, parlano di volontariato quando c'è la possibilità di strumentalizzare questo termine per mettersi in mostra. Ciò è molto triste, ma noi non ci fermeremo, -conclude Bruni- a breve riorganizzeremo il nostro organigramma ed operatività, ed essendo una realtà nazionale, avvieremo la nostra attività di controllo e tutela, perché teniamo in mente il nostro obiettivo che è quello di lavorare per il territorio e la sua comunità, finalità che purtroppo quest'Amministrazione ha sostituito con il termine opportunismo».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito