il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Acuto, Progetto Rifiuti Zero 2020: il Sindaco ha incontrato Raffaele Pezzella

Acuto, Progetto Rifiuti Zero 2020: il Sindaco ha incontrato Raffaele Pezzella

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altACUTO - Faccia a faccia tra il presidente della Consulta Ambiente di Paliano Raffaele Pezzella  e il sindaco Augusto Agostini.

L'incontro è servito ad illustrare il Progetto Rifiuti Zero, a cui molti Comuni -tra cui Paliano- hanno aderito, e mira a incrementare la differenziata sino ridurre a zero la produzione dei rifiuti sul territorio comunale.

Pezzella, coordinatore del progetto ha così spiegato l'esito dell'incontro con il Sindaco di Acuto, in una lettera alla redazione de IlGiornalino.net che volentieri pubblichiamo:

"Gent. Redazione, con piacere accolgo la vostra richiesta, per rendervi  edotti della materia di cui ho avuto il piacere di parlare con il Sindaco Agostini ieri l’altro.

Rappresento la Consulta Ambiente di Paliano, di cui ne sono il Presidente, e ho avuto modo da circa un anno e mezzo di occuparmi del lancio della raccolta differenziata porta a porta nel nostro paese.

Nel  corso dei lavori sono entrato in contatto con alcuni amministratori del Comune di Capannori (Lu) e con esponenti  della Rete Nazionale Zero Waste e soprattutto  ho conosciuto il Prof Paul Connett, inventore e fautore della Strategia Rifiuti Zero al 2020.

La strategia RZ, promossa dal Prof Connett, ( tra l’altro candidato Nobel per la Chimica qualche anno fa) , in tutto il mondo con centinaia di conferenze e con due  lectio magistrali  all’Onu, è stata adottata in diverse nazioni ( Usa, Australia, New Zeland, Israele, ) e in grandi metropoli ( San Francisco su tutte, dove ormai la raccolta differenziata ha superato il 95%) per un totale di più di 20 milioni di persone , ed in Italia da 125 comuni  (tra cui Napoli, Parma ) che aumentano di settimana in settimana.

altRZ rappresenta una strategia di gestione dei rifiuti a tutto tondo, che basandosi su tecnologia a basso costo, sull'’informazione , la formazione e l’'osservazione , mira al raggiungimento dell’'obiettivo primario in tema di gestione dei rifiuti, in linea con le direttive della Comunità Europea, rappresentata dalla Riduzione dei Rifiuti e piu’ precisamente si pone l’'obiettivo del raggiungimento dello Zero Rifiuti al 2020.

Tale obiettivo, viene perseguito , con uno schema pragmatico che si sviluppa su 10 punti e che si fonda su un disegno  i cui vertici sono rappresentati da una parte dalle comunità locali coinvolte nel processo di riduzione e differenziazione dei rifiuti, dall'’altra dai produttori coinvolti nelle responsabilità produttive degli item’s e degli imballaggi, coniugate e guidate da leadership motivate a difesa della sostenibilità dei territori .

In sintesi i 10 punti sono:

-riduzione alla fonte

-raccolta differenziata porta a porta spinta

-compostaggio

-riciclo

-riutilizzo e riparazione

-incentivi economici

-iniziative per la riduzione dei rifiuti

-centro di ricerca – Osservatorio  R.Z. per lo studio del materiale residuale

- responsabilità estesa del produttore

-Discarica temporanea per il non riciclabile

 Il rispetto puntuale della strategia , coadiuvato ad un NO permanente al ricorso di inceneritori e megadiscariche, permetterà, quindi il raggiungimento di un obiettivo apparentemente idealistico in un tempo realistico, con inimmaginabili ritorni sia dal punto di vista della sostenibilità che dell’economia locale.

Paliano, nel settembre 2012, in sede di Consiglio Comunale, con delibera all’'unanimità, ha recepito ed ha aderito alla Strategia Rifiuti Zero al 2020, e successivamente ha partecipato alla assemblea costituente l’'Associazione dei Comuni Rifiuti Zero  che oggi, ripeto consta di 126 comuni distribuiti in tutt’Italia.

Uno dei risultati palpabili sul territorio è stata un’impennata della percentuale della raccolta differenziata che ha raggiunto picchi anche superiori del 65%, attestandosi , per ora intorno ad una media costante superiore al 60.

Sull’onda delle adesioni comunali, a Marzo del 2013 , proprio sulle linee guida dettate dai 10 passi RZ , è stata depositata in Corte di Cassazione, una Proposta di Legge Nazionale  di Iniziativa Popolare , di cui mi pregio di esserne stato uno dei depositari, per far si che pratiche di buona amministrazione nel campo della prevenzione e della gestione dei rifiuti vengano diffuse sull’intero nazionale .Il titolo “ legge rifiuti zero , per una vera società sostenibile”.

Anche su quest’o argomento, il Consiglio Comunale di Paliano, esprimendosi all’unanimità, ha deliberato il convinto sostegno alla Legge ed alla relativa raccolta firme .

Si potrebbe parlare e scrivere delle ore su questo ’argomento, che come si puo’ ben comprendere, tratta una delle piu’ gravi emergenze planetarie che si debbano, in questa epoca,  fronteggiare.

altInsomma, Paliano è stato il primo paese della Ciociaria e della provincia di Frosinone ad aderire con un atto deliberativo coraggioso, che dice No alla combustione e al sotterramento dei rifiuti, ma che,anzi , ne valorizza l’esistenza.

Attraverso  il cortese colloquio intercorso con il vostro Sindaco, l’'augurio è che, presto, questo convincimento sia  condiviso dalla vostra Comunità.

Nel ringraziarvi della possibilità avuta nel descrivere il progetto, mi rendo disponibile, sia di persona, sia a nome della Rete Nazionale Zero Waste, a qualsiasi chiarimento o contributo relativo alla materia.

Cordialmente".

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito