il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Serrone, petizione popolare in difesa dell’Istituto Compensivo; Proietto incontra l’assessore Zezza

Serrone, petizione popolare in difesa dell’Istituto Compensivo; Proietto incontra l’assessore Zezza

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

SERRONE - La mobilitazione per salvare l'autonomia scolastica dell'istituto serronese, continua incessantemente  dopo  l’ordine del giorno approvato all’unanimità in Consiglio comunale, e la trasmissione di tutti gli atti alla Regione Lazio e agli organi preposti a valutare le osservazioni dei comuni e dei Consigli d’istituto, il sindaco di Serrone Maurizio Proietto, insieme all’assessore Natale Nucheli, ha avuto un incontro con l’assessore regionale all'istruzione pubblica Mariella Zezza per spiegare le proprie ragioni.

Nel frattempo, a sostegno dell’iniziativa istituzionale, l'Ente serronese, ha chiesto il coinvolgimento della cittadinanza, che ha subito risposto con una raccolta firme che, facendo riferimento alle delibere di Giunta e del Consiglio e alle comunicazioni del sindaco, chiede agli organi competenti il mantenimento dell’istituto comprensivo di Serrone. Per aderire è sufficiente recarsi nella sede del Comune, in via Alcide De Gasperi 42, e sottoscrivere la petizione. Moduli per la raccolta delle firme verranno distribuiti anche presso tutti quei luoghi di incontro (ristoranti, bar, studi medici, etc) che si renderanno disponibili.

«Siamo certi – commenta Proietto – che i cittadini, siano genitori dei bambini della scuola oppure no, daranno ancora una volta il loro determinante contributo, sostenendo la nostra battaglia e dando forte il segnale di una comunità serronese unita e compatta. Ritengo che le ragioni con cui sosteniamo questa battaglia, che non sono quelle del campanile ma sono legate alla pretese del rispetto di quanto stabilito dalla legge, siano forti e valide e saranno sufficienti a far sì che la Regione Lazio possa decidere per il mantenimento del nostro istituto comprensivo, contrariamente a quanto richiesto in modo scellerato dalla Provincia di Frosinone. In caso la diplomazia e la politica non siano sufficienti, siamo pronti ad andare avanti nella battaglia anche sotto il profilo legale e giudiziario per impedire che venga perpetrata una grave ingiustizia nei confronti del Comune di Serrone e dei suoi cittadini».

«Purtroppo – commenta il capogruppo Emiliano Campoli – siamo costretti ad uno sforzo straordinario per porre riparo all’incredibile scelta della Provincia di Frosinone che, in barba a quanto determinato appena un anno fa, ha avanzato in Regione la proposta per la soppressione dell’istituto di Serrone».
«Dopo i tanti sforzi compiuti da questa amministrazione per la scuola – dichiara l’assessore Natale Nucheli – oggi non possiamo accettare che tutto venga vanificato in questo modo. Ora che la Regione conosce le nostre argomentazioni voglio sperare che prevalga il buon senso e l’onestà intellettuale».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito