il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Piglio e Serrone, sottoscritto un accordo commerciale con la Bielorussia per progetto di marketing del territorio

Piglio e Serrone, sottoscritto un accordo commerciale con la Bielorussia per progetto di marketing del territorio

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Il 27 luglio 1990 è stata proclamata l’indipendenza dello Stato bielorusso. Da quel momento inizia per la neonata Repubblica un periodo di transizione ancora oggi in atto. Il cammino verso un’economia di libero scambio ha comportato radicali riforme istituzionali e un piano di ammodernamento del sistema economico e produttivo. Nell’arco di un decennio il Governo bielorusso ha avviato importanti iniziative ed interventi, a livello normativo, economico e sociale in direzione di una maggiore apertura verso gli investitori internazionali (soprattutto dell’Europa occidentale) attraverso riforme volte a stimolare un sistema economico concorrenziale e capace di attrarre investimenti esteri. Questa profonda trasformazione fa della Bielorussia un“ponte” che collega la l'Europa alle enormi potenzialità di sviluppo del mercato russo. Difatti a livello economico l’Unione Europea ha avviato in Bielorussia una serie di iniziative di promozione culturale ‐ economica.  All'interno di questo contesto è stato firmato sabato scorso, un accordo di collaborazione tra Piglio e Serrone, per sviluppare un progetto di Marketing, con la camera di Commercio  Italo-Bieolussa. Il documento è stato sottoscritto dall’assessore al Turismo di Piglio Raffaello Ceccaroni, dal Vice Sindaco di Serrone Enilde Tucci, dal Presidente dell’Istituto Bielorusso in Italia Claudio Catania.  Il 2012 è un anno record per il commercio bilaterale, in quanto in questi mesi dell’anno il volume di affari tra Italia e Bielorussia è più che raddoppiato se raffrontato a quello del 2011.  Grazie alle agevolazioni fiscali e alle zone franche presenti in Bielorussia, gli imprenditori hanno la possibilità di fare investimenti a condizioni estremamente agevolate. Anche i prodotti che per entrare in Bielorussia necessitano di un documento di registrazione statale, come ad esempio il vino, una volta ottenuto lo standard di certificazione possono essere esportati in Russia  senza alcuna scadenza dei termini.
Il Sindaco Cittadini si è dimostrato molto entusiasta, di questo momento storico che proietta il vino Cesanese alla conquista del mercato dell'est.  A metà novembre a Minsk ci sarà l’incontro  per dare corpo a questo accordo anche per altri prodotti di qualità locali. Il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio Mario Abbruzzese (in quella che forse è stata la sua ultima uscita ufficiale, essendo stato sciolto il Consiglio Regionale) ha ricordato  quanto fatto dalla Regione Lazio con il PSR (piano Sviluppo Rurale) che prevede un investimenti di 7 miliardi di euro in tre anni e il Piano Turistico Regionale con il 7% due settori economici che si possono intersecare. Quindi la visita è continuata nella Cantina Sociale, dove la delegazione Bielorussa è  stata ospitata per un pranzo.
Nel pomeriggio di sabato sono state visitate le aziende agricole pigliesi e nella giornata di domenica, quelle di Serrone a bordo del Trambus della Strada del Cesanese.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito