il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Tecnologia ::> Trevi nel Lazio, V Convegno internazionale di Bioetica: «Dal dolore alla speranza»

Trevi nel Lazio, V Convegno internazionale di Bioetica: «Dal dolore alla speranza»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

TREVI NEL LAZIO - La Confraternita della Misericordia di Trevi nel Lazio che opera nel campo del volontariato da oltre 20 anni organizza, il 29 e 30 giugno, il Convegno internazionale di Bioetica, giunto quest’anno alla quinta edizione, dal titolo: «Dal dolore alla speranza: le figure della vulnerabilità tra scienza ed esistenza».
Trevi per due giorni diventerà così capitale italiana della bioetica grazie ai numerosi ed importanti ospiti del convegno, che si sta ritagliando una grande visibilità in questo campo. Lo scopo primario della manifestazione è discutere delle tematiche inerenti la bioetica, ma anche quello formare i confratelli che, con gratuità, vivono la realtà associativa,  mettendo al servizio di chi chiede aiuto, di chi sta solo, dell’indigente ecc…, il proprio tempo libero, toccando con mano, quotidianamente le difficoltà delle persone che convivono con i più svariati problemi.
Per questo è importante innanzi tutto la presenza dei volontari della misericordia  perché in questo campo è fondamentale  saperne di più, imparare, approfondire tematiche importanti come la sofferenza, porsi domande sul senso della nascita, della vita, della morte,  dalla voce di chi nel campo della bioetica ha dedicato tutta la vita. Naturalmente sono, queste, tematiche importanti che quindi dovrebbero interessare tutti, perché  un conto è parlare di sofferenza un’altra cosa è viverla e condividerla e sapere come muoversi in circostanza così delicate.
È  importante, quindi  che la comunità non trascuri tali problematiche, ma le viva direttamente per essere pronti nel momento del bisogno. Questo importante appuntamento servirà anche per conoscere  più da vicino l’associazione della confraternita della misericordia che da oltre 20 anni cerca di stare vicino ai sofferenti, agli emarginati, ai malati, alle persone sole ecc.
Questi alcuni dei motivi che hanno indotto l’associazione di volontariato della Misericordia di Trevi di  intraprendere questo difficile ma quanto mai importante percorso formativo che nell’arco di questi anni ha portato a Trevi i massimi esperti internazionali di bioetica che già negli anni passati si sono confrontati e hanno dialogato con autorevoli relatori. Gli atti di quei convegni sono state pubblicate in due importanti pubblicazioni che si possono trovare in molte nelle biblioteche del settore.
Il convegno avrà inizio venerdì 29 alle ore 16.30 nella collegiata Santa Maria Assunta con i saluti del governatore della confraternita della Misericordia Dott. Giuseppe Taraborelli e, a seguire, con  la prolusione del  famoso biblista Giuseppe Di Virgilio docente di Scienze bibliche presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma, che tratterà il tema «L’esperienza della nascita e della morte: uno sguardo biblico».
Durante la due giorni saranno molti gli oratori che si avvicenderanno a parlare molti altri importanti oratori tra i quali è bene segnalare Mons. Domenico Pompili sottosegretario Cei e direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni, il dott. Fulvio De Nigris direttore del centro studi ricerca sul coma «Gli amici di Luca» ed il prof. Raymond Zammit della Facoltà di Teologia dell’Università di Malta.
È inutile dire che la confraternita della Misericordia punta molto su questo ormai consueto appuntamento perché non è semplice in una realtà locale coinvolgere in un dibattito oratori tanto autorevoli e importanti attorno a un tema così importante ed attuale come la bioetica.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’associazione al n° 0775 527579 o visitare il sito www.misericordiatrevinellazio.it.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito