il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Sport ::> Pontone in gara a Indianapolis: il pilota ciociaro sarà in sella alla Ioda TR002

Pontone in gara a Indianapolis: il pilota ciociaro sarà in sella alla Ioda TR002

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ISOLA LIRI - A partire dalla prossima gara di Indianapolis, ovvero il tempio della velocità americana, sarà il pilota ciociaro Armando Pontone a sostituire il tedesco Jonas Folger in sella alla Ioda TR002. Pontone, forte pilota di Villa S. Lucia, corre con licenza del Moto Club Franco Mancini 2000 di Isola del Liri. Armando, nato nel 1992, ha collezionato già diversi risultati di prestigio e l'ultimo in ordine di tempo è la conquista dello Challenge Moto 3 sempre in sella ad una Ioda, però in quell'occasione si trattava della TR001. Per Pontone, questa non è la prima apparizione nello scenario mondiale, difatti il suo debutto mondiale risale al 2010, quando nel GP del Mugello portò in gara una Aprilia 125cc del JGP Racing Team, conquistando il 20imo posto finale. Altra apparizione l'ha fatta quest'anno nel GP del Portogallo, in sella alla Ioda TR002 e riuscendo a concludere la gara e mettersi dietro il compagno di squadra Morciano che certamente, aveva più feeling di lui con questa moto avendo già disputato tutte le precedenti gare disputate, e questo certamente la dice lunga sul potenziale del pilota ciociaro.
La moto sarà la TR002 messa in pista dalla Ioda Racing Project, che fa capo a Giampiero Sacchi, la TR002 ad onore del vero fino ad oggi, non ha certo brillato per prestazioni, ma dalle indicazioni fornite tempo fa, ad agosto sarebbe dovuto arrivare un nuovo e più performante motore, speriamo che sia così e che Pontone possa mettere in luce le sue indubbie qualità. Armando è già da diversi anni che corre con licenza del Moto Club Franco Mancini 2000, Gianni Scala presidente del sodalizio ha così commentato la notizia: «Siamo onorati che un nostro pilota, calchi la prestigiosa scena internazionale del motociclismo e sono certo che Pontone ce la metterà tutta per portare in alto i colori italiani e della nostra ciociaria».
Williams Alonzi D.S. del M.C. Franco Mancini 2000, invece si è così espresso: «Armanduk (questo lo pseudonimo di Pontone), forse sarà una novità per gli altri, ma non per me che l'ho visto gareggiare molte volte,  se è vero come si mormora che la Ioda porterà in America nuovi motori e questi si riveleranno competitivi, Pontone sarà un osso duro per tutti, perchè Armando non ha nulla da invidiare a nessuno, e non corre in pianta stabile nel mondiale è solo per una questione economica, comunque una cosa è certa, domenica tutto il M.C. Franco Mancini 2000 e penso la ciociaria intera sarà attaccata la televisore per spingere con il tifo il nostro Armanduk alla conquista dell’America».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito