il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Filettino, Maggioranza Amministrativa allo sbando

Filettino, Maggioranza Amministrativa allo sbando

altFILETTINO - Il gruppo di minoranza “Naturalmente Insieme per Filettino” guidato dall’ex Sindaco Paolo De Meis (nella foto in basso), non risparmia critiche all’operato sinora svolto dall’attuale amministrazione di Filettino ed all’attuale Sindaco Gianni Taurisano.

“Si comportano come se dovessero gestire un condominio invece che un Ente Pubblico –si legge in una nota dei consiglieri di minoranza Paolo De Meis Alessia Pomponi Salvatore Nardecchia- . Anche per essere amministratori di condominio è necessario avere delle competenze, ma nel caso dell’attuale maggioranza al Comune di Filettino abbiamo constatato che non sarebbero in grado di gestire nè l’uno, né l’altro. Non sono capaci di distinguere il bilancio di Competenza dal bilancio di Cassa, parlano di debiti invece di parlare di anticipazione di cassa; parlano di mutui per 1.200.000 euro e non dicono che solo una minima parte di questi è stata contratta dalla passata amministrazione per Campo Staffi e che tutta la parte restante è stata contratta nel corso degli ultimi 20 anni. Sono così incapaci di amministrare, che per darsi un tono proiettano incomprensibili diapositive nel corso del Consiglio Comunale, in modo da gettare fumo negli occhi dei cittadini e passare per grandi economisti, nemmeno fossimo ad una riunione del Fondo Monetario Internazionale. Presentano però, al Consiglio Comunale, un equilibrio di bilancio identico a quello di previsione della passata amministrazione, dove attestano che non ci sono debiti e che il bilancio è in perfetto equilibrio, ma lo presentano incompleto, dimenticandosi di inserire che il Comune ha una quota di azioni della Società che gestisce la discarica RSU di Col Felice. Non hanno saputo nemmeno copiare quello che è stato fatto dalla nostra amministrazione ( sic.) Un’amministrazione comunale allo sbando, con gravissime lacune organizzative, gestionali e di programmazione, che nulla ha fatto dopo tre mesi dalle elezioni comunali. Se un giornalista chiedesse loro “che cosa avete fatto nei primi 100 giorni di mandato?” Dovrebbero rispondere semplicemente NULLA. Il loro obiettivo è stato unicamente quello di demolire ciò che è stato costruito nei 5 anni precedenti. Alcune considerazioni davanti agli occhi di tutti: la dipendente che lavorava all’ufficio tecnico è stata trasferita all’attività ricettiva in biblioteca, (anche se ci sono altri 2 ragazzi del servizio civile adibiti allo scopo), lasciando l’ufficio tecnico chiuso per la gran parte della settimana. Ufficio tecnico chiuso ad Agosto, quando i nostri pochi amici – ospiti vengono in vacanza e utilizzano la permanenza a Filettino per risolvere i loro problemi con il Comune; una campagna per gli abbonamenti stagionali a Campo Staffi del tutto fallimentare… e non poteva essere altrimenti. Non si sa se gli impianti apriranno, non si sa chi e come li gestirà. Hanno predicato per un anno e anche durante la campagna elettorale che Campo staffi sarebbe rimasto chiuso e adesso fanno la campagna abbonamenti. Chi è il pazzo che in queste condizioni mette i propri soldi in mano alla scuola sci, senza avere nessuna notizia su Campo Staffi? Grave mancanza nei riguardi delle persone che operano all’Info – point, grande disponibilità nel loro lavoro, ma sono state lasciate senza nessuna informazione.

Più che un info point è un disinfo – point. Intanto però hanno già cominciato a pagare le loro cambiali elettorali. Con determina N. 150 del 23.08.2018 è stata impegnata la somma di € 2.225,00 per pulire le piste da sci a Campo Staffi tra le quali Manovia, Valle Emanuela e arrivo Anti-Cotento, perché sono infestate da piante e arbusti spontanei. Due giorni di lavoro pagati 2.225,00 euro. Per non parlare poi di un’altra prima cambiale elettorale, quella per cui è stata impegnata, per un’altra ditta di Filettino, con determina n° 149 del 23.08.2018 la somma di 9.455,00 euro per sistemare le reti per il trattenimento della neve a protezione delle piste di Campo Staffi in alcuni tratti, per rimuovere e sostituire dei pali in ferro e per provvedere al rifacimento dei tappi in cemento per i pozzetti della raccolta delle acque. Piccoli lavori pagati a prezzi esorbitanti.

Cose da Procura della Repubblica!!!

Tanto più che il capitolo su cui vengono imputate le somme, il 2090, non è idoneo per coprire queste spese perché sono soldi provenienti dalla convenzione con l’ACEA, recuperati dalla nostra amministrazione, che possono essere utilizzati, come da convenzione stessa, solo per la sistemazione degli argini e per la tutela delle acque.? Cosa diranno all’ACEA, che hanno speso i soldi per gratificare i loro compagni di merende? L’ACEA riconoscerà lavori eseguiti al di fuori della convenzione? Noi crediamo che si stia generando un debito fuori bilancio e questo sì che un debito vero!

CONFUSIONE TOTALE, CAMBIALI ELETTORALI, BLOCCO DI QUALUNQUE ATTIVITA’ DEGLI UFFICI, ILLEGITTIMITA’ DEGLI ATTI.

Una amministrazione allo sbando che intanto sta perdendo i finanziamenti faticosamente recuperati dalla nostra amministrazione. Siamo riusciti ad avere un finanziamento di 700.000 euro per costruire una scuola per i nostri figli, che fosse il massimo in sicurezza sismica e nel confort. Viviamo in una zona altamente sismica e il pericolo di un terremoto è reale. I genitori devono sapere che se succede un terremoto, il posto più sicuro dove stare è la scuola e devono poter pensare che i nostri figli sono al sicuro. Invece questa Amministrazione cosa fa? Per incapacità non agisce, inventa scuse banali quando capisce di non essere in grado di gestire la situazione e non produce gli atti che occorrono per avere i fondi……

ADDIO AL FINANZIAMENTO PER COSTRUIRE LA SCUOLA ANTISISMICA!

Il futuro del paese lo si costruisce rispettando le regole e la legge. Non facendo fare il lavoro dei dipendenti comunali ai “parentami” che intanto, mentre imbustano i ruoli delle tasse, possono vedere tutti i dati sensibili dei cittadini di Filettino e dei villeggianti e dei possessori di abitazioni. Chissà cosa ne pensano i Filettinesi e i Villeggianti dei loro dati sensibili posti a disposizione di chicchessia.

Questo è fuori legge e non si può fare, -conclude la nota- come tante altre cose che fanno e che saranno oggetto di precise denunce all’Autorità Giudiziaria, non ultimi gli abusi edilizi coperti da chi, amministratori e dipendenti comunali, dovrebbero controllare e combattere. Il fetore di questa amministrazione, sia olfattivo che politico, ha nauseato tutti ed è giunta l’ora di rivolgersi a chi di competenza per ripristinare la legalità”.

 alt

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Agosto 2018 17:52

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito