il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Serrone, Un passo avanti per il gemellaggio con un comune maltese

Serrone, Un passo avanti per il gemellaggio con un comune maltese


SERRONE- A breve il Comune di Serrone avrà un affaccio sull'isola di Malta per consentire ai giovani di imparare l'inglese, ai cittadini di poter scoprire nuove realtà culturali, alle imprese di avere importanti sbocchi commerciali. Ieri pomeriggio, infatti, il sindaco Natale Nucheli ha fatto rientro da una breve visita a Malta che, insieme all'assessora alla cultura Antonietta Damizia, al vice sindaco Gabriele Lolli e ai consiglieri comunali Francesco Pallocca e Fabiana Romoli, ha consentito all'Amministrazione comunale di valutare alcune opzioni di gemellaggio proposte dal delegato di Malta presso il Parlamento Europeo. "In meno di 48 ore - afferma Nucheli - abbiamo avuto modo di conoscere da vicino delle realtà per comprendere quale possa essere la più adatta per raggiungere gli obiettivi che ci siamo fissati". "Per poter accedere al bando 'L'Europa dei cittadini' dobbiamo rispettare termini stringenti entro i quali sottoscrivere gli atti propedeutici al Gemellaggio. Nei prossimi mesi ci sarà, quindi, un incontro istituzionale formale per firmare il giuramento e aprire questa importante prospettiva per Serrone e i serronesi".

 “Uno dei mezzi per costruire l’Europa dei cittadini –afferma l'assessora alla cultura Damizia - è il gemellaggio. L’incontro tra i popoli, la loro conoscenza, la capacità di stabilire rapporti culturali, sociali ed economici non solo accorcia le distanze, ma allarga la tolleranza, aiuta la solidarietà, promuove la pace e costruisce una Patria più grande”. “Il gemellaggio – aggiunge il sindaco Nucheli - offre ad ogni comunità la possibilità di utilizzare la rete dei comuni gemellati per la predisposizione di progetti europei e concorrere al partenariato. Il primo passo da compiere è quello degli scambi di cittadini. Non solo tra i giovani, che avranno un canale privilegiato per imparare la lingua, ma per tutte le età, con scambi turistici e commerciali. Le relazioni vanno estese, infatti, al mondo culturale ed economico, visto che Malta, come noi, ha un'economia fortemente turistica e utilizza molti prodotti italiani nella propria gastronomia e ristorazione”.


Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Settembre 2016 19:24

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito