il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Acuto, «In Comune» attacca l’Amministrazione Agostini sui lavori della scuola materna: «Che spese sono state fatte?»

Acuto, «In Comune» attacca l’Amministrazione Agostini sui lavori della scuola materna: «Che spese sono state fatte?»

ACUTO - Il Gruppo consiliare «In Comune» ha diffuso questa mattina un volantino in cui chiede ragguagli e attacca l’Amministrazione comunale sullo svolgimento dei lavori per il rifacimento della scuola materna, rilevando irregolarità nella esecuzione dei lavori. Nel manifesto dell’oppsizione si legge: «Il Comune di Acuto ha ricevuto un finanziamento di euro 281.561,20 per lavori di completamento e messa in sicurezza straordinaria dell'edificio scolastico per l'infanzia S. MARIA DE MATTIAS.
I consiglieri comunali del nostro gruppo su sollecitazione di alcuni cittadini e nello svolgimento del proprio compito istituzionale sono venuti a conoscenza del fatto che alcune lavorazioni previste nel progetto e regolarmente pagate dal comune in realtà non sono state effettuate nell'esecuzione dei lavori. A seguito di ciò abbiamo chiesto delucidazioni al Responsabile dell'ufficio tecnico del Comune e suo tramite al Direttore dei lavori, risultando che, nel procedere alla sostituzione delle finestre dell'edificio scolastico come previsto nel progetto approvato, si è provveduto a sostituire solamente i vetri lasciando i vecchi infissi.
Da un sopralluogo presso l'istituto risulta evidente che le finestre attualmente presenti, dopo l 'ultimazione dei lavori, sono quelle installate in precedenza, nonostante il fatto che il capitolato prevedesse la sostituzione degli infissi con altri di nuova generazione. Tale modifica essenziale del progetto non è presente né in perizie di varianti né in alcuna documentazione ufficiale. Incredibilmente nello stato finale dei lavori invece risultano SPESI euro 36.280,44 per l'acquisto e il montaggio di nuove finestre e euro 1.146,32 per lo smontaggio e lo smaltimento dei vecchi infissi. Soldi pagati dal comune per lavorazioni mai fatte!!
Una vergogna assoluta e uno scandalo senza precedenti nel nostro Paese.
Quanto da noi su esposto sollevato con un' interrogazione al sindaco è facilmente riscontrabile consultando gli atti dell'appalto e pone ombre anche su altre lavorazioni su cui ci sono state evidenziate importanti anomalie ma che sarà necessario appurare con adeguati approfondimenti tecnici sulle stesse. Sino ad oggi alla nostra interrogazione si è risposto incaricando il direttore dei lavori di fare una relazione su quanto da noi sostenuto. Relazione in cui il tecnico ha dovuto confermare il fatto che il Comune ha pagato ingenti somme pubbliche per lavori mai effettuati ma presenti solo sulle carte approvate dall'amministrazione. Una relazione talmente spudorata in cui ci si giustifica affermando che al posto delle finestre sono state fatte altre lavorazioni che sono costate alla ditta circa 10.000 euro in più di quanto riscosso. Lavorazioni fantasma che non risultano in nessun atto pubblico come non solo la legge ma anche il buon senso richiederebbero.
Concludiamo questo volantino ponendo al sindaco 10 domande relative alle mancanze ed inefficienze dell'amministrazione comunale:
1. Dov'erano il Sindaco e l'assessore ai lavori pubblici quando il Comune pagava tutti quei soldi per lavori mai fatti?
2. È mai accaduto a casa del Sindaco o dell'assessore ai lavori pubblici di pagare
finestre nuove e ritrovarsi quelle già installate anni prima?
3. Dopo quanto accaduto per i lavori di miglioramento delle infrastrutture scolastiche è stato dato qualche altro incarico allo stesso Direttore dei lavori?
4. Perché il Sindaco nella relazione di fine mandato svolta un anno fa ha indicato il tecnico in questione come "amico dell'amministrazione"? Cosa significa per il Sindaco essere "amico dell'amministrazione"?
5. A circa 2 mesi dalla nostra interrogazione quali azioni ha intrapreso l'amministrazione per recuperare le somme pagate per lavori mai effettuati?
6. Di tale inefficienza e opacità è stata investita l'ANAC, ente amministrativo istituito per il controllo del regolare svolgimento degli appalti pubblici?
7. Sono state inviate al Ministero della Pubblica Istruzione dettagliate notizie di quanto accaduto nello svolgimento dei lavori all'edificio della scuola dell'infanzia a rettifica degli atti ufficiali inviati pieni di inesattezze e per nulla attinenti a quanto avvenuto nella realtà?
8. La Corte dei Conti è stata informata dell’accaduto?
9. Perché né il Sindaco né i consiglieri di maggioranza sempre pronti a riempirsi la bocca di chiarezza e trasparenza, non hanno sentito il dovere di informare la cittadinanza?
10. Perché il Sindaco si ostina a non voler istituire, come da noi più volte richiesto, una commissione d'indagine ex art. 44 del Testo Unico degli enti locali?
È chiaro che a questo punto qualcuno deve dare spiegazioni e fornire prove documentate di che fine hanno fatto i soldi della scuola materna.
P.S. Aggiornamento delle ultime ore: abbiamo inoltrato un'altra interrogazione sui lavori della scuola materna perché abbiamo scoperto che il Comune ha pagato lo smantellamento e il rifacimento del vecchio massetto e del vecchio pavimento nonché la realizzazione di un nuovo massetto e di un nuovo pavimento lavori in realtà mai realizzati e sostituiti dal semplice incollaggio di linoleum sul vecchio pavimento. Uno scandalo senza fme dalle dimensioni enormi...
Continua...».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito