il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Fiuggi, una lista dalla parte dei cittadini, Scascitelli: «Al centro del nostro progetto c'è la persona»

Fiuggi, una lista dalla parte dei cittadini, Scascitelli: «Al centro del nostro progetto c'è la persona»

FIUGGI - Una lista di  gente «nuova», di persone che non hanno mai fatto politica, ma che amano la loro città e che hanno deciso di far sentire la loro voce da cittadini per opporsi ai rigidi schematismi del potere di palazzo. E’ la sfida della lista civica "Voce del Popolo" che si presenta a Fiuggi con un suo candidato a sindaco, Luigi Antonio Scascitelli. «Questa lista -ha sottolineato Scascitelli-  è indipendente, ci tengo a dire che non sostiene nessuna delle altre due  liste, come qualcuno ha voluto malignamente affermare, l'unica parte che sosteniamo è quella dei cittadini di Fiuggi.  Noi ci proponiamo di risolvere i problemi della città e cerchiamo la trasparenza nel rapporto con i cittadini. Gli altri parlano di grandi progetti da raggiungere in modo differente, noi invece vogliamo occuparci di realtà a cui nessun politico pensa, ma che fanno parte del tessuto cittadino. Questo presupposto basilare, lo si può evidenziare nella composizione della nostra lista, composta non da politici ma da giovani provenienti da esperienze e culture diverse che si mettono a disposizione di Fiuggi e dei suoi cittadini, sicuramente ricchi di idee, ma particolarmente attenti a cogliere le istanze e i bisogni, anche quelli più reconditi, della gente. A Fiuggi deve esserci un'Amministrazione al servizio dei cittadini, mettiamo la persona al centro delle scelte della lista “Voce del Popolo”, perché crediamo nel diritto per ogni cittadino di raggiungere una condizione sociale di qualità. Per questo il Comune deve impegnarsi a costruire una rete di servizi a sostegno della persona nelle sue diverse età.Punteremo all’attivazione di politiche concrete a difesa dei diritti dell’infanzia, dei giovani, degli anziani e dei portatori di handicap. Questo è il presupposto basilare, da cui poi partire nel riprogettare tecnicamente Fiuggi, nei vari ambiti, turistico, occupazionale, economico, ambientale. Un’amministrazione sensibile si pone a fianco dei propri cittadini per consentire, quanto più possibile. Lo strumento da utilizzare è il dialogo, convinti che solo dal confronto civile e dall’impegno concreto l’intera Comunità possa trarre gli stimoli giusti per crescere e migliorarsi. Il programma che abbiamo stilato nasce dall’ascolto dei bisogni espressi dalla popolazione e da un’attenta osservazione dei cambiamenti. Il tutto in un atteggiamento di vicinanza alla gente, di presenza concreta sul territorio, di rispetto della libertà di espressione e di azione dei singoli e di tutte le forze sociali operanti nel nostro comprensorio, come la convivenza democratica richiede. Così intendiamo operare -conclude Scascitelli-  privilegiando l’agire rispetto alle dispute e alle contrapposizioni, se nella tornata elettorale troveremo la simpatia e il consenso della cittadinanza, questi obiettivi possono essere raggiunti, e Fiuggi avrà una nuova rinascita».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito