il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Ferentino, i consiglieri Berretta, Maddalena, Bernardini e Valeri: «Sciogliere contratto con Acea ATO5»

Ferentino, i consiglieri Berretta, Maddalena, Bernardini e Valeri: «Sciogliere contratto con Acea ATO5»

FERENTINO - In data 18 febbario 2015, è stata presentata dai Consiglieri Comunali di Ferentino, Maurizio BERRETTA, Marco MADDALENA, Gianni BERNARDINI e Marco VALERI, la mozione da discutere in consiglio comunale «ACEA ATO 5 SPA – MESSA IN ATTO DI AZIONI PER LA RISOLUZIONE CONTRATTUALE CON IL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO»
Il consigliere Maurizio Berretta commenta: «La discussione di questa importante tematica si ritiene opportuna, doverosa ed ormai non più procrastinabile alla luce della grave situazione derivante dalle inadempienze, dall’esercizio arbitrario ed unilaterale, dalla mancata garanzia dei livelli minimi di gestione del gestore. Il pagamento rateale dei conguagli relativi ai consumi degli anni 2006-2011 ha esasperato l’utenza tutta, con fatture ormai che non vanno sotto soglia di centinaia di Euro.
Da uno studio su alcune fatture a campione, abbiamo riscontrato tra vecchio e nuovo tariffario i seguenti aumenti: per un adulto  PIU’ 105%, per due adulti PIU’64%, per 3 adulti PIU’ 57%, per 4 adulti PIU’ 48%, sono questi aumenti che possono essere sostenuti tenendo conto del costo della vita di questi ultimi anni? Sarebbe interessante conoscere il costo medio nazionale della fornitura di acqua.
Questa situazione non è più accettabile, la politica non può ancora fare orecchie da mercante ed i Sindaci non possono nascondersi dietro l’investimento di turno che aspettano da Acea Ato 5 e che puntualmente non arriva mai, non è questa la priorità, abbiamo il dovere di tutelare l’utenza, in particolare le fasce più deboli.
Da regolamento comunale vigente le mozioni vanno discusse al primo consiglio comunale utile e comunque non oltre 30 giorni dalla richiesta e come consuetudine la nostra Amministrazione comunale sta aspettando il 30° esimo giorno, ritenendo non prioritario questa importante e fondamentale tematica.
Attendiamo fiduciosi la convocazione dell’assise, come tutta la Cittadinanza attende fiduciosa la presa di posizione chiara, netta e definitiva di tutta l’Amministrazione comunale, cosi’ da poter delegare il Sindaco per le azioni da intraprendere nei confronti del gestore idrico, nella viva speranza che ogni singolo collega consigliere voti le proposte con la consapevolezza delle aspettative dei concittadini, della tutela degli stessi, delle storture tariffarie che stanno subendo e dei disservizi sistematici di fornitura idrica, l’acqua è un bene pubblico, non ha colore politico».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito