il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Piglio, ottava tappa del tour regionale «Per una Regione migliore», con Ciminiello e Buschini

Piglio, ottava tappa del tour regionale «Per una Regione migliore», con Ciminiello e Buschini

PIGLIO - «Un ente regionale più vicino ai piccoli comuni»: è questo il messaggio evidenziato lunedì sera a Piglio durante l'ottava tappa del tour regionale “Per Una Regione migliore” che ha visto la presenza del Consigliere regionale Mauro Buschini e dell'Assessore Regionale alla Semplificazione, trasparenza e pari opportunità Concettina Ciminiello.
A fare gli onori di casa il Sindaco di Piglio Mario Felli con intervento chiaro e sentito: «Negli anni passati la Regione Lazio  è stata latitante, del tutto assente, non ha saputo nemmeno ascoltare le istanze dei sindaci e dei territori, pagandone noi le conseguenze.

Ora tutto questo sta  cambiando, la Regione sta disegnando un nuovo modello istituzionale in cui il suo ruolo è al  servizio delle comunità locali,  e quest'iniziativa ne è la dimostrazione».
Come la Regione Lazio, stia cambiando il suo ruolo avvicinandosi di più con grandi risultati ai cittadini, lo ha poi sottolineato nel suo intervento il consigliere regionale Mauro Buschini. «Oggi è arrivata un’altra certificazione da parte della Corte dei Conti sui costi dell’attuale legislatura: c’è un risparmio del 79 per cento delle spese dei gruppi alla Pisana, che sono passati dai 18 milioni di euro nel 2012 con il Governo Polverini ai 3,8 milioni del 2014 con Nicola Zingaretti presidente. Il Lazio sta cambiando, lo dimostrano i numeri e noi dobbiamo essere orgogliosi del lavoro che stiamo portando avanti. Stesso discorso, e la notizia è anch’essa odierna, vale per gli investimenti effettuati da questa amministrazione regionale: il Lazio era ultimo per capacità di utilizzo dei Fondi Europei mentre oggi siamo diventati la seconda regione in Italia. Un altro successo della nostra amministrazione e di Zingaretti che taglia gli sprechi e investe più risorse nei nostri territori. Un miliardo di risparmi in due anni, il rinnovamento della macchina amministrativa che era obsoleta e non competitiva, il passaggio da Regione degli scandali a Regione più trasparente d’Italia. Questo è il risultato di un anno e mezzo di governo Zingaretti, questi i numeri della buona politica che finalmente è tornata ad incidere sulla vita dei nostri concittadini».
«Una buona Regione -è intervenuta poi l'Assessore Ciminiello- è una Regione che ascolta, per questo possiamo raggiungere l'importante obiettivo di crescita e rilancio, solo se riusciamo a comunicare tra di noi.  La collaborazione  tra la Regione Lazio e gli Enti Locali è un elemento essenziale per semplificare i processi decisionali e per migliorare l’efficacia e l’efficienza dell’azione amministrativa, puntando a ridurre la burocrazia per migliorare la vita di chi vive quotidianamente i problemi di un territorio. Attenzione dunque  alla vita e allo sviluppo socio-economico dei Piccoli Comuni, che sono il cuore del nostro territorio, sostenendoli anche con un recente bando, dalla dotazione di 1.550.000 €, da distribuire con progetti da € 40 mila ciascuna. Il patto di stabilità ha limitato molto la funzionalità dell'Ente, ma ora s'incominciano a vedere importanti risultati per rinvestire sul territorio».
Diversi gli interventi dei presenti e dei Sindaci, che in modo univoco hanno lanciato l'appello hai rappresentanti regionali di non essere lasciati soli, di percorrere insieme questa strada del rilancio e di ascoltare le esigenze di un territorio da troppo tempo martoriato.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Dicembre 2014 07:00

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito