il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Anagni, il PD prende posizione sul bilancio 2015: «Politiche fiscali attente a persone e famiglie»

Anagni, il PD prende posizione sul bilancio 2015: «Politiche fiscali attente a persone e famiglie»

ANAGNI - Il PD interviene sulle politiche fiscali da mettere in atto nel comune di Anagni, presentando alcune proposte  nel corso della riunione di maggioranza svoltasi ieri sera. In un comunicato, gli esponenti del PD cittadino spiegano: «Mettiamo al centro delle politiche fiscali di questa Amministrazione il disagio e la persona in un momento, come l’attuale, in cui la crisi occupazionale e delle finanze morde con forza.
Il Bilancio di previsione 2015, oggetto dell’incontro convocato dal Sindaco Fausto Bassetta, che dovrà essere approvato, si è detto, nei primi mesi del nuovo anno, dovrà essere composto secondo princìpi che rimettano al centro le persone in difficoltà. Sappiamo che per intraprendere questa rotta e tornare, dopo tanti anni, ad abbassare o a rimodulare tasse e tariffe in maniera progressiva nel tempo, è necessario un intervento deciso sull’indebitamento strutturale del Comune. Sappiamo anche però che la Giunta Bassetta ha le competenze e la forza per rimettere in moto la macchina comunale, chiudere le falle aperte dalle passate amministrazioni e tornare a investire. Alcuni primi interventi lasciano ben sperare. Basti pensare che soltanto l’impiego continuativo dei lavoratori cosiddetti Lsu, ha permesso al Comune di risparmiare qualche centinaia di migliaia di euro. Mentre a breve partiranno i lavori di bitumazione presso l’arteria principale nella zona ASI, segno di una rinnovata attenzione ai problemi di territori e imprese.
La direzione tracciata dal Segretario del Pd è stata accolta sostanzialmente dagli alleati che compongono la coalizione “Anagni Bene di tutti.
Recependo alcune istante emerse nel congresso cittadino dei democratici e portando avanti uno dei punti fondamentali del programma del nuovo direttivo Pd, il segretario Sordo ha evocato una serie di interventi possibili in Bilancio, miranti ad aiutare le persone in difficoltà e le famiglie in un momento duro come l’attuale, anche alla luce dei nuovi tributi da poco entrati in vigore che, il più delle volte, si atteggiano a vero e proprio salasso per le famiglie.
Si pensi alla possibilità di attuare una serie di strumenti che consentano di modulare la Tasi in modo tale che essa non pesi eccessivamente sulle famiglie con difficoltà economiche, e non possa gravare troppo su lavoratori oggi ammessi al regime della cassa integrazione guadagni od in mobilità, o comunque soggetti a trattamenti previdenziali dovuti alla perdita di lavoro.
Tutto ciò per fare sì che la politica finanziaria del Comune di Anagni possa cambiare punto di vista e, soprattutto nelle politiche fiscali, possa finalmente mettere al centro, come filo rosso di una buona amministrazione, la persona e la famiglia, troppo spesso dimenticate.
Nel corso del tavolo politico il neosegretario Sordo ha rimarcato anche che il Pd vuole sostenere l’amministrazione Bassetta nel cambiamento, nella ripartenza di Anagni e nella restituzione della dignità nobile alla politica anagnina. Questo facendo proposte nei prossimi mesi, sollevando problemi e le relative soluzioni all’amministrazione comunale, affinché il sindaco Bassetta, la sua giunta, il Pd e la coalizione di governo possano continuare, con maggiore forza, decisione e pragmatismo, l’opera di ridisegno della macchina comunale e di risoluzione delle problematiche annose che la città immeritatamente ha visto crearsi.
Il Pd di Anagni vuole cambiare passo sia come partito di governo, sia come centro della coalizione guidata da Fausto Bassetta. Il Pd di Anagni dovrà, e in pochi giorni, già lo sta facendo, tornare ad essere quel volano, quel motore capace di incidere significativamente sulla vita sociale e politica anagnina e del territorio dell’area nord».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito