il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Ilva di Patrica, l’on. Pilozzi sollecita l’intervento del Ministro dello Sviluppo Economico

Ilva di Patrica, l’on. Pilozzi sollecita l’intervento del Ministro dello Sviluppo Economico

FROSINONE - «Ho chiesto al Ministro dello Sviluppo Economico di intervenire affinché la discussione sul futuro dello stabilimento Ilva di Patrica riprenda subito e giunga rapidamente ad una soluzione che consenta la ripresa dell'attività produttiva e la tutela dei livelli occupazionali», spiega Nazzareno Pilozzi, deputato del gruppo Libertà e Diritti (LED) dopo aver presentato una nuova interrogazione sulle sorti della struttura produttiva. Il piano industriale presentato nei mesi scorsi da Ilva prevedeva la chiusura dello stabilimento ciociaro e la conseguente perdita del posto di lavoro da parte dei circa 70 dipendenti, molti dei quali giovani sotto i 35 anni.
Prima dell’estate però, sono giunte ad Ilva due proposte di acquisto dello stabilimento da parte di imprenditori locali, proposte che sono state oggetto di una prima valutazione e discussione in seno al Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito di tavoli istituzionali alla presenza  e dei Sindacati e della Proprietà dell’Ilva.
«Ho partecipato personalmente all’ultimo tavolo dei primi giorni di agosto e Ilva si era impegnata a far valutare dal proprio Advisor le proposte di acquisto ma da allora sono passati 3 mesi e non è successo praticamente nulla.
È evidente che ogni giorno di ritardo nella discussione e nella definizione della vicenda, rende sempre più problematica la salvaguardia dell’integrità strutturale dello stabilimento e dei macchinari in esso presenti e, di conseguenza, il possibile mantenimento dei livelli occupazionali attuali e questo dobbiamo assolutamente scongiurarlo».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito