il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Anagni, «si cambia musica» nel PD: gli obiettivi programmatici del nuovo corso targato Sordo

Anagni, «si cambia musica» nel PD: gli obiettivi programmatici del nuovo corso targato Sordo

ANAGNI - Si è presentata nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella serata di ieri presso il bar “La Piazzetta” nella storica cornice di Piazza Innocenzo III, la nuova squadra del direttivo PD di Anagni, guidato dal neo-eletto segretario Francesco Sordo.
Lavoro, Ambiente e Sanità: questi i primi temi che verranno affrontati nei prossimi mesi emersi nel corso di un’ora e mezza di incontro nel corso del quale il segretario del Pd ed il direttivo al gran completo hanno spiegato programmi, esposto l’idea di Pd che intendono attuare nel corso del loro mandato, risposto alle domande poste loro dalla stampa presente: «La squadra da poco eletta alla guida del Pd è competente, giovane (età media inferiore a 50 anni), piena di voglia di fare e di imprimere una svolta alla politica cittadina, al Pd ed alla città, nel solco del cambiamento targato Fausto Bassetta. 13 uomini e 6 donne, tutti rappresentativi delle diverse anime del Pd, si sono uniti per rilanciare il partito e dare forte impulso all’azione amministrativa della giunta guidata dal sindaco Bassetta e della coalizione che lo scorso maggio ha vinto le elezioni amministrativa, consegnando ad Anagni una svolta storica. Questi i nomi dei nuovi dirigenti che affiancheranno Sordo nella sua attività di segretario cittadino del Pd: Guglielmo Cecilia, Sofia Morrea, Maurizio Mucaria, Roberta D’Angeli, Simone Polletta, Ilaria Boccitto, Luigi Vecchi, Teresa Neri, Salvatore Aresti, Carla Proietti, Valerio Ascenzi, Umberto Morrea, Stefano Rosi, Federico Meloni, Elisa Aresti, Walter Iaboni, Piero Ammanniti, Daniele Vespa e Leandro Sinibaldi.
Nel corso della conferenza stampa di presentazione il segretario ha posto l’accetto sull’importanza del Pd nella coalizione di centrosinistra, ricordando i numeri del tesseramento: 118 iscritti (incrementando il numero del 2012) e 42 iscritti ai Giovani Democratici. Numeri importanti che testimoniano il ruolo che il Pd è chiamato a svolgere in questi mesi a venire.
Sordo ha rimarcato come “con Bassetta, dopo tanti anni, la musica sia “ davvero cambiata”. Certo, il Pd deve far sentire la sua voce. Noi lo faremo sin dalle prossime settimane. A cominciare dal tavolo politico della maggioranza, convocato tra qualche giorno, per continuare con il primo direttivo del Pd con la nuova dirigenza. Dobbiamo agire subito perché il Pd torni ad essere il motore ed il centro della coalizione che governa questa città. Faremo proposte, daremo idee e possibili soluzioni ai diversi temi posti nell’agenda amministrativa. Saremo il partito della città e della cittadinanza”. Cominciando dal Lavoro. “Il Pd resta e sarà sempre il Partito del lavoro”, ha detto Sordo, “soprattutto in questa città. Il lavoro deve essere il punto di partenza della politica del Pd anagnino. Per questo proporremo l’apertura di un tavolo tematico a cui dovranno partecipare personalità di spicco del Pd e dell’imprenditoria a noi vicina in materia di lavoro e giungere ad una proposta in tema di welfare che possa consentire a questa terra, ad Anagni di ripartire e di superare un momento che dura da troppo tempo”. Si è parlato anche di ambiente e sanità, altri due punti nevralgici dell’azione che il Pd di Anagni, con il suo nuovo segretario ed il nuovo Direttivo, intende toccare. Non sono mancati gli spunti operativi: dalla necessità di rimettere mano al Piano regolatore generale, a quella di sviluppare l’industria in modo sostenibile, a quella di valorizzare il paesaggio urbano, creando una commissione comunale urbanistica. Proseguire inoltre nella battaglia a difesa dell’ospedale e della sanità cittadina e del comprensorio, profondendo tutti gli sforzi possibile perché i cittadini vedano tutelata la propria salute.
Una conferenza stampa importante, dunque, che ha sottolineato l’entusiasmo e la voglia di fare fatti, senza più perdersi in parole e diatribe. Una conferenza stampa che ha messo subito in luce la volontà di non perdere tempo e rimboccarsi le maniche da parte del nuovo segretario del Pd di Anagni, Francesco Sordo e del Direttivo che lo affiancherà in questa avventura. Ad Anagni, cambiare musica si può».
A Sordo e al nuovo direttivo sono giunti gli auguri del Senatore PD Francesco Scalia, che in una nota ha dichiarato: «Desidero rivolgere i miei auguri di buon lavoro al nuovo segretario del Circolo PD di Anagni, Francesco Sordo, e ai i membri del direttivo eletti domenica scorsa. Il congresso cittadino ha segnato un momento di svolta per il partito locale, sulla scia del percorso che ha portato all'elezione del Sindaco Fausto Bassetta. Sono certo che Francesco Sordo, insieme a tutta la squadra che lo affiancherà, saprà dare un contribuito determinate all'azione del Partito Democratico e all'amministrazione comunale».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito