il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Fiuggi, Garofani (Fiuggi Futura) scrive al Prefetto di Frosinone per avere documenti su conti ATF

Fiuggi, Garofani (Fiuggi Futura) scrive al Prefetto di Frosinone per avere documenti su conti ATF

FIUGGI - Lamentando una totale indifferenza del sindaco Fabrizio Martini sulla trasparenza dei conti della società che gestisce la produzione e commercializzazione dell’Acqua di Fiuggi, la ATF Spa, il consigliere di Fiuggi Futura, Francesco Garofani, si è rivolto al Prefetto di Frosinone Dott.ssa Emilia Zarrilli: «Illustrissimo Prefetto, premesso che:
- il Comune di Fiuggi controlla totalmente la società di produzione e commercializzazione dell’ acqua Fiuggi, ATF spa;
- ATF spa è obbligata verso il Comune da un contratto di servizio che prevede il pagamento di un canone pari a euro 2.600.000 annui iva inclusa; - il bilancio del Comune di Fiuggi è pesantemente dipendente dal suddetto canone, che rappresenta il 23% delle entrate stanziate: in buona sostanza, il Comune non può fare a meno del canone ATF;
- per mancati pagamenti del canone, oggi il comune è creditore di ATF di una cifra di circa 11,4 milioni di euro netti, una cifra pari al proprio bilancio corrente 2014, mentre erano solo circa 5 milioni di euro i debiti ATF verso il comune al 31/12/2011;

Considerato che:
- data l’importanza del canone ATF per l’equilibrio del bilancio comunale e dato che il comune e i cittadini sono ancora oggi  alle prese con una drammatica crisi finanziaria provocata dalla stessa ATF negli anni 90 quando nel volgere di pochi anni determinò debiti, ancora oggi in gran parte inevasi, per 127 miliardi di lire, da anni il sottoscritto chiede con apposita interrogazione dei report trimestrali sull’andamento dell’ATF, al fine di avere tempestiva contezza sullo stato di "salute" dell’azienda e sulla "veridicità" o meno dello stanziamento del canone tra le entrate del bilancio comunale;
- nella seduta del Consiglio comunale dell’aprile scorso, rispondendo ad una mia interrogazione scritta sull’andamento di ATF nel primo trimestre 2014, il Sindaco affermava che da quel momento in poi non sarebbe più stato necessario presentare interrogazioni su ATF in quanto egli stesso avrebbe predisposto un report scritto trimestrale su ATF, comprensivo di tutti i dati da me richiesti;
- il giorno 25 settembre 2014 nel prendere visione dei documenti del Consiglio, previsto per il 29 settembre per l’approvazione del bilancio di previsione 2014, ho potuto constatare: 1) che anche in quest’occasione il canone ATF è totalmente stanziato tra le entrate del bilancio comunale, 2) che il suddetto report, promesso solennemente dal Sindaco, non era presente tra gli atti di consiglio;
- lo stesso 25 settembre ho scritto (all.1) al Sindaco e altri e per conoscenza a lei, Prefetto di Frosinone, chiedendo che il suddetto report venisse allegato agli atti del consiglio comunale del 29 successivo;
- non ho avuto risposta, né dal Sindaco né dagli altri destinatari, e anche in Consiglio il Sindaco ha risposto alle mie  rimostranze, sostenute da norme di legge e dalle conclusioni della relazione al bilancio del revisore del conto dell'Ente (all.2), accampando giustificazioni risibili, come quella che il trimestre non era ancora finito;

altresì considerato che:
- il Comune di Fiuggi è seriamente attenzionato da un’azione delle Corte dei Conti su più questioni tra le quali una delle più importanti riguarda proprio il mancato incasso del Canone ATF e che a tale azione, in particolare sul punto in oggetto, l’Amministrazione ha risposto nel novembre 2013 controdeducendo (all.3), sulla base di un documento a firma dell’Amministratore unico di ATF (All. 3 bis), che la società totalmente controllata dal comune era in grado di pagare regolarmente il canone annuale 2013 e 2014 e in più dal 2014 di restituire in 8 rate annuali (la prima di 500.000 euro) il debito pregresso, che ammontava a circa 7,7 milioni di euro netti al 31/12/2012;
- gli impegni espressi nella suddetta controdeduzione ad oggi non si sono verificati, vale a dire che ad oggi del canone 2013 e del canone 2014 (9/12) e della prima rata di ammortamento del debito pregresso, per un valore complessivo di circa 5,7 milioni di euro iva inclusa, sono stati incassati solo 700.000 mila euro iva inclusa (all.4), come hanno avuto modo di segnalare, con i conseguenti allertamenti per la tenuta dell'equilibrio di cassa del Comune, anche il revisore del conto (all.5) e il responsabile finanziario dell’Ente (all.6) nelle relazioni allegate al bilancio di previsione 2014;
- ho atteso fino ad oggi per scriverle, nella vana speranza che il report in oggetto mi venisse comunque fornito.
Tutto ciò premesso e considerato, le chiedo gentilmente, con tutta l'urgenza del caso, di intervenire sul Sindaco affinché mi venga tempestivamente fornito per iscritto il suddetto report sull’andamento della società totalmente controllata dal Comune, ATF, comprensivo di informazioni precise circa i volumi di vendite, nei diversi formati di confezionamento ( litro, ¾ di litro, ½ litro), il fatturato e le spese, relativamente ai primi 9 mesi del 2014.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito