il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Frosinone, PD riunisce l’Assemblea Provinciale sabato 12 presso l’Hotel Cesari: «Cambiare passo»

Frosinone, PD riunisce l’Assemblea Provinciale sabato 12 presso l’Hotel Cesari: «Cambiare passo»

FROSINONE - Il Partito Democratico della Provincia di Frosinone a seguito della tormentata stagione congressuale ritiene fondamentale giungere ad una condivisa e nuova stagione politica attraverso la celebrazione del Congresso Provinciale.

 Occorre pertanto ridare al PD piena funzionalità nei suoi organismi dirigenti unitariamente riconosciuti, finalizzati alla riproposizione di un progetto politico per la nostra provincia in un quadro di sostegno alle imminenti scadenze elettorali, amministrative ed europee. 

L'attuale crisi economica e sociale che attraversa il paese e il nostro territorio richiede una qualità politica che il gruppo dirigente deve sapere applicare con una rinnovata capacità propositiva, che affonda le sue radici in una comune condivisione ideale nell'interesse dei cittadini.

 Tutto ciò richiede un comune sforzo, superando le criticità che hanno portato ad una permanente e ripetuta condizione di stallo dell'attività politica del Partito Democratico.

Questo significa che si presenta assolutamente necessario un cambio di passo che partendo dalla ricostruzione di un gruppo dirigente rappresentativo delle diverse articolazioni territoriali sia capace di valorizzare il ruolo del PD nella nostra provincia, costruendo una rete più vasta di partecipazione degli iscritti e degli amministratori in un rapporto sinergico teso a valorizzare l'insieme del corpo del partito, facendo maturare una nuova classe dirigente. 

Il Partito Democratico rappresenta una grande forza popolare che deve avere sul nostro territorio la capacità di intercettare le esigenze dei cittadini e di declinare in atti concreti le scelte della gestione del governo della cosa pubblica nei comuni, negli enti e per quanto possibile nelle istituzioni parlamentari.

Abbiamo bisogno di una ristrutturazione del PD provinciale, non esulando le criticità emerse in sede congressuale ma riconoscendone la validità politica.

In considerazione di quanto affermato riteniamo che l'Assemblea Congressuale debba proclamare il Segretario Provinciale sulla base del risultato ottenuto nei Congressi di Circolo svolti nel rispetto dei Regolamenti, che la stessa elegga gli organismi dirigenti del partito, rappresentativi delle quattro candidature alla Segreteria Provinciale,  che attraverso una gestione unitaria dia seguito allo svolgimento dei Congressi territoriali che sono stati annullati dalle Commissioni di livello superiore. 

Il gruppo dirigente deve assumere in sé la responsabilità di governare i nuovi processi di gestione nell'ambito della programmazione regionale,  in grado di far svolgere agli enti intermedi una funzione corrispondente alle esigenze territoriali. Riteniamo indispensabile di fronte alla crisi un cambiamento nei metodi di gestione e di rappresentanza del PD negli enti intermedi.
Riteniamo vitale che gli organismi dirigenti siano pienamente coinvolti negli obiettivi programmatici e nella selezione della classe dirigente chiamata a svolgere ruoli di governo della cosa pubblica. 

Crediamo che presupposto essenziale al raggiungimento di questi obiettivi sia il ruolo della Regione Lazio, il cui Governo del Presidente Nicola Zingaretti ha dimostrato un cambio di passo con azioni concrete e trasparenti.

Dobbiamo dimostrare come gruppo dirigente di saper sostenere e rafforzare l'operato del Governo Zingaretti attraverso un quotidiano vincolo di rapporto tra Regione e i suoi rappresentanti per incidere in modo pregnante sul miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini e delle imprese, un ampliamento della rappresentatività del PD negli asseti di Governo della Regione. 

Abbiamo di fronte scadenze decisive nell'assetto istituzionale del paese che dovranno essere oggetto di un ampio confronto nel partito e tra le forze politiche, rivolto a dare una nuova prospettiva nei rapporti tra Roma Capitale, le province e i Comuni del Lazio.

Riteniamo altresì che rimanga questione vitale per la democrazia del nostro paese la lotta alla criminalità  organizzata e alla "diffusa illegalità negli enti pubblici" rilevata nella relazione del Procuratore generale della Corte di Appello di Roma, Luigi Ciampoli, in riferimento al nostro territorio. 

Il Partito Democratico nella Provincia di Frosinone deve mettere in atto una sua caratterizzante iniziativa sulle questioni che riguardano la tutela del lavoro e l'occupazione, individuando soluzioni per una crescita e uno sviluppo compatibile con le peculiarità del nostro territorio. 

La condivisione di questi obiettivi rafforza il Partito Democratico della Provincia di Frosinone. 
Un partito forte è collettore di interessi generali e non particolari, un partito forte lavora alla ricostruzione del centrosinistra per una prospettiva democratica e progressista del paese e dell'Europa. Per tali ragioni l'iter congressuale si concluderà con l'Assemblea Provinciale che si terrà Sabato 12 Aprile dalle ore 10.00 presso l'Hotel Cesari di Frosinone. Un ringraziamento ai membri della Commissione per il Congresso e al Senatore Claudio Moscardelli che l'ha coordinata.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito