il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Sanità, Ministro Lorenzin domani in Ciociaria. Plaude Ottaviani. SeL: "Non sia passerella"

Sanità, Ministro Lorenzin domani in Ciociaria. Plaude Ottaviani. SeL: "Non sia passerella"

altFROSINONE - Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, sarà domani in visita agli ospedali ciociari del Capoluogo e della città di Sora.

In special modo il ministro verificherà di perosna le condizioni, notoriamente critiche, dei Pronto soccorso dello Spaziani di Frosinone e Sora e incontrerà le autorità cittadine e della ASL. Apprezzamento da parte del Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani che ha voluto "rivolgere un sentito ringraziamento al Ministro Lorenzin per aver risposto con grande disponibilità e sollecitudine al nostro invito a venire a Frosinone. alt

La presenza delle più alte istituzioni nel capoluogo - ha continuato Ottaviani - e l'interesse concreto verso le problematiche sanitarie del nostro territorio sono un segnale importante".

Sulla visita sono intervenuti anche i vertici provinciali, neoeletti, del partito Sinistra Ecologia e Libertà che in una nota diffusa poca fa scrivono: “La visita del Ministro della sanità Beatrice Lorenzin non può che farci piacere; l’auspicio è che il Ministro non si limiti ad una passerella politica ma che affronti il merito dei problemi della sanità ciociara”, questo il commento di Giuseppe Fortuna e Stefania Mastracci, rispettivamente segretario provinciale di SeL e responsabile dell’area sanità.

I disagi quotidiani della sanità in Provincia di Frosinone sono tristemente noti a tutti coloro che hanno necessità di assistenza medica. Nelle scorse settimane, SeL ha presentato alcune proposte concrete alla Cabina di regia istituita dalla Regione Lazio allo scopo proprio di rispondere a tali disagi.


altRiprogrammazione dell’offerta sanitaria tagliando gli sprechi reali e non i servizi sanitari, aumento dell’organico per i nosocomi di Frosinone, Cassino e Sora, pericolosamente sotto organico, Dea di II livello, attivazione del CAD a livello provinciale, coinvolgimento concreto dei medici di base, queste alcune delle proposte che il gruppo di lavoro di Sel ha prodotto e presentato alla Regione e che condivideremo anche con il Ministro.


Al Presidente Zingaretti, che ha già dimostrato di voler affrontare il tema sanità con un metodo ben diverso dal passato, chiediamo di agire in fretta, di ascoltare gli operatori del settore, di puntare a un modello sanitario innovativo, vicino ai cittadini, percepito non più come un problema ma come risorsa", concludono Fortuna e Mastracci.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito