il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Fiuggi, Garofani attacca: «Mensa, trasporto pubblico e scolastico: Martini bocciato e noi paghiamo»

Fiuggi, Garofani attacca: «Mensa, trasporto pubblico e scolastico: Martini bocciato e noi paghiamo»

FIUGGI - Francesco Garofani attacca la Giunta Martini e la maggioranza della Fiuggi Unita sulla gestione dei servizi comunali. In una nota diffusa oggi il consigliere di Fiuggi Futura affronta la gestione di diversi servizi gestiti dal comune, spigando: «Il primo semestre del 2013 si presenta come la sintesi dell’operato (?) amministrativo della Giunta Martini. Dal 2010, anno dell’affermazione della Fiuggi Unita nelle amministrative fiuggine, ad oggi, è stata opera ardua individuare un ambito in cui questa maggioranza abbia lasciato un segno di azione tesa al miglioramento delle condizioni della cittadina e dei cittadini. Stiamo ancora cercando, ma dall’arredo urbano alla viabilità, dal turismo e le terme all’imbottigliamento, dalla cultura ai servizi sociali è tutto pesantemente peggiorato. In un quadro totalmente negativo,  è di pochi giorni fa la sentenza del Consiglio di Stato sulla questione del trasporto pubblico e scolastico da riferire alla gara d’appalto indetta nel dicembre 2010.  Con questo atto si pone fine ad una serie di ricorsi promossi dalla società Corsi contro l’assegnazione della gara. La società Ago affidataria perde, il Comune di Fiuggi perde, la gara è annullata ed i cittadini di Fiuggi si ritrovano sulle spalle i costi di un fallimento.
Ma non basta… altro insuccesso quello dell’appalto per la mensa scolastica. Gli atti del bando vengono pubblicati nell’agosto del 2012. L’assegnazione alla Società Serenissima viene sancita nell’ottobre successivo ed immediatamente la ditta uscente Vivenda, presentava ricorso per gravi irregolarità della Commissione di gara. L’epilogo nell’aprile 2013 in cui si annullava la gara per irregolarità, si estrometteva la società vincitrice e si condannava il Comune ad indire nuovamente la gara. Ora, premesso che tutti questi atti hanno un costo tangibile nelle parcelle degli avvocati che si pagano per perdere, viene spontaneo chiedersi se non sarebbe il caso che la giunta Martini rivedesse la gestione degli assessorati responsabili di questi servizi che, come risulta chiaro, si è rivelata priva di competenza e legittimità.
Insomma dopo tre anni di non governo,  siamo arrivati alla conclusione che laddove questa amministrazione mette le mani non solo commette errori ma crea danni economici e organizzativi. Sia chiaro che il cittadino che paga le tasse, che utilizza il trasporto pubblico e scolastico, che manda i propri figli a scuola usufruendo e pagando un conto già fin troppo salato per le sue tasche, gradirebbe non ritrovarsi a sborsare anche le spese degli errori di chi, con superficialità, ricopre ruoli strategici per il funzionamento dei servizi essenziali in una città.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito