il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Filettino, De Meis all’attacco sul viaggio al Parlamento Europeo: «Organizzato a che titolo?»

Filettino, De Meis all’attacco sul viaggio al Parlamento Europeo: «Organizzato a che titolo?»

FILETTINO - Dal 10 all'11 aprile, come annunciato nei giorni scorsi dall'ex Sindaco di Filettino Luca Sellari, un gruppo di commercianti locali condotti sempre dall'ex Sindaco faranno un viaggio presso la sede del Parlamento europeo, al fine di incontrare delle autorità europee, e trovare soluzione per la stazione sciistica di Campo Staffi. In ambito di campagna elettorale, (a Filettino ci saranno le amministrative a maggio), tale iniziativa non è sfuggita al candidato Paolo De Meis, che ironizza sull'evento.
«Un’iniziativa del genere che senso ha? -commenta De Meis- Sellari ancora una volta evidenzia la sua superficialità, dalle sue considerazioni sembra che andando a Bruxelles risolverà con un gruppo di piccoli commercianti locali, la situazione in cui versa Campo Staffi e la crisi economica di Filettino. Mi viene allora da chiedere, a quale titolo lui va a Bruxelles? A che titolo vanno il gruppo di commercianti, considerando che ciascuno parla per se stesso non esistendo a Filettino un soggetto riconosciuto quale un'associazione commercianti? Di cosa parleranno, porteranno progetti o altro di concreto? E poi perché non coinvolgere la stessa ITI (Impianti Turistici Invernali) che gestisce gli impianti di Campo Staffi, che forse avendo titolo giuridico può parlare tecnicamente di Campo Staffi? Domande semplici a cui Sellari non può dare risposta, perchè il suo gesto è la solita fantomima dei finanziamenti per Campo Staffi.  Figuriamoci,  nelle passate elezioni ha sostenuto la sua campagna elettorale su un finanziamento regionale di € 4 milioni per Campo Staffi, mai visti, oggi pretende che lui con un gruppo di commercianti, senza titolo, con una mezza giornata passata al Parlamento europeo, riescono ad avere finanziamenti dalla Comunità Europea, quando il Governo Italiano non sblocca ancora i fondi per le aziende italiane, ma crede che i filettinesi hanno l'orecchino al naso? Non so se ridere o piangere,sempre dal ridere s'intende, per l'ennesima buffonata.
In un social network Sellari ha definito questa iniziativa come: "è arrivato il regalo di Pasqua", allora mi chiedo con quali soldi questo viaggio è stato pagato? Pubblici o privati?   E se pubblici, come sono stati giustificati? Non di certo come viaggio istituzionale e neanche come scolastico, in un momento di crisi economica si continuano a sperperare inutilmente fondi?».
Al viaggio sembra sia stato coinvolto il Parco dei Monti Simbruini nella persona del Direttore Alberto Foppoli che comunque non presenterà alcun progetto per l'intero territorio del Parco compreso Filettino, considerando che il Parco non può presentare alcun progetto, perchè è un Ente Regionale dunque prima di chiedere finanziamenti europei e giungere a Bruxelles, i progetti devono essere indirizzati alla Regione Lazio, che è la stessa che li pone alla Comunità Europea.
«Sono davvero sbigottito! -conclude De Meis- invito  l'ex Sindaco Sellari, candidato alle prossime amministrative a tornare con i piedi per terra, non si può illudere una comunità con fantasticate del genere, abbia un po' di rispetto per la popolazione di Filettino, come nel resto d'Italia anche qui, ci sono famiglie che non arrivano alla fine del mese, perché non inizia a fare una campagna elettorale seria con proposte concrete se ne è capace, e ci risparmia queste continue ed insensate goliardie?»
De Meis, ha comunque annunciato che verificherà nel particolare l'iniziativa di questo viaggio.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito