il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Ferentino, approvato il Bilancio consuntivo 2012, Berretta: «Lasciamo i conti in ordine su solide fondamenta»

Ferentino, approvato il Bilancio consuntivo 2012, Berretta: «Lasciamo i conti in ordine su solide fondamenta»

FERENTINO - La Giunta Comunale in data 25 Marzo 2013 ha approvato il Bilancio Consuntivo 2012 e durante il mese di Aprile lo stesso atto sarà oggetto di valutazione da parte della competente commissione consiliare e dell’ultimo consiglio comunale dell’amministrazione Piergianni Fiorletta. L’Assessore al Bilancio Maurizio Berretta: «Gli obiettivi raggiunti in questo importante e delicato atto finanziario, sono il giusto e meritato epilogo di questi 10 anni di amministrazione. In particolare gli ultimi 5 anni, dove mi hanno visto titolare dell’assessorato competente, i risultati sono stati al di sopra del livello generale degli Enti Pubblici, in netta controtendenza alla situazione negativa generale.
Chiudiamo il 2012 con un avanzo di amministrazione pari ad € 753.072,13, ed in linea con i risultati raggiunti nell’ultimo quinquennio, dove  ogni anno si è proceduto ad investire le somme di avanzo accertate il più delle volte nelle spese di investimento sul territorio, ed anche quest’anno l’obiettivo sarà lo stesso, compartecipando ad importanti finanziamenti ottenuti dalla Regione Lazio per opere pubbliche destinate alla nostra città.
È stato l’anno anche del raggiungimento del Patto di Stabilità per il 5° volta consecutiva, questo a dimostrazione che le finanze del Comune di Ferentino, hanno solide fondamenta, ma soprattutto sono tenute in un regime di costante di reale equilibrio, controllo e trasparenza.
Questi risultati sono stati conseguiti, pur tra le tante difficoltà che ci impongono dall’alto e dalla congiuntura economica negativa nazionale ed europea, il Governo anno per anno attua i tagli sui trasferimenti, anzi, lo stesso utilizza ormai i Comuni come propri esattori (vedi Imu 2012 e Tares nel 2013), la Regione Lazio ci è debitrice di oltre 3.500.000,00 di € per finanziamenti ottenuti per la realizzazione di opere pubbliche, l’Acea Ato 5 porta un ritardo di oltre 2 anni nella restituzione dei mutui che il nostro Ente salda regolarmente ogni semestre, cifra che si aggira intorno al milione e mezzo di euro, siamo creditori di oltre un milione di euro anche nei confronti del Comune di Frosinone per le spettanze in ordine ai servizi sociali.
E comunque l’Amministrazione nel 2012, è riuscita ad assicurare un elevato livello qualitativo e quantitativo alla gestione dei servizi pubblici e nella realizzazione delle opere pubbliche, contando sulla propria solidità finanziaria.
Sarà arduo nel 2013 mantenere questi standard, ma lasciamo sicuramente un comune finanziariamente virtuoso, un comune che si è saputo distinguere su tutti gli altri, che oggi è preso come esempio di gestione, che ha sofferto agli inizi dell’ultimo decennio, ma che si è rialzato  con un lavoro di squadra, di persone e collaboratori che hanno dimostrato un alto senso di responsabilità e professionalità, di un’opposizione consiliare attenta ed obiettiva e di un Sindaco che ha saputo compiutamente dirigere l’”orchestra”».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito