il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Il presidente della XII Comunità Montana Achille Bellucci: «Obiettivo unanime è il rilancio del territorio»

Il presidente della XII Comunità Montana Achille Bellucci: «Obiettivo unanime è il rilancio del territorio»

ACUTO - Non è tardata la replica da parte  del Presidente della XII Comunità Montana Achille Bellucci, alle recenti critiche che sono state rivolte alla funzionalità ed utilità della struttura dell'Ente Montano sita a Piglio lungo la superstrada per Fiuggi. «Determinante ed efficace è il ruolo svolto dalla Comunità Montana nell'individuare le risorse naturalistiche e turistiche esistenti ed usufruibili nonché l'adozione di strategie adeguate per la promozione -esordisce il Presidente Bellucci- con un costante impegno profuso per realizzare nuovi e particolari materiali turistici tesi a stimolare e ampliare l'interesse verso questo territorio. Ed è all'interno di questo piano di marketing, che sin dal suo concepimento si è inserita la struttura in corso di realizzazione a Piglio lungo la superstrada per Fiuggi.
L'adozione di un Piano di Marketing Territoriale -continua il Presidente della XII Comunità Montana- è sempre un segno importante di volontà di condivisione e coordinamento tra i numerosi attori pubblici e privati che operano su un territorio, in quanto definisce le strategie di sviluppo del territorio e le azioni di promozione e di comunicazione conseguenti. Infatti la struttura di Piglio, è nata dopo un lungo lavoro di studio e di concertazione con tutti gli attori del territorio: associazioni di categoria, camera di commercio, i 17 Comuni membri della Comunità Montana, Provincia, Regione ed altri, con l'obiettivo di migliorare e rendere più efficace la promozione del territorio, dei suoi prodotti e dei suoi servizi, rendendola coerente grazie all’utilizzo, da parte di tutti, di una struttura, che rappresenta un punto di riferimento con un messaggio unificante che il territorio vuole trasmettere».
Alle considerazioni che secondo alcuni la struttura rappresenta solo uno sperpero di denaro pubblico, il Presidente Bellucci risponde così: «Anzi io direi esattamente il contrario, proprio in virtù di questa situazione di crisi economica l'alternativa è nella ricchezza naturale di questo territorio, pertanto è e sarà determinante  ed efficace il ruolo svolto dalla Comunità Montana nell'individuare le risorse turistiche esistenti ed usufruibili nonché l'adozione di strategie adeguate per la promozione. Costante è l'impegno profuso per realizzare nuovi e particolari materiali turistici tesi a stimolare e ampliare l'interesse verso questo territorio, e dunque la struttura di Piglio, assume un ruolo centrale non solo per la vendita dei prodotti tipici locali dei 17 Comuni membri dell'Ente, dal vino, all'olio, acqua, prodotti agricoli e naturali che da Monte San Giovanni Campano fino a Filettino rappresentano eccellenze uniche e rinomate, ma anche le tradizioni, la storia, la cultura che fanno di questo territorio unico a livello nazionale. Dunque il visitatore che giunge sul territorio non solo acquisterà e degusterà in loco i prodotti nostrani, ma conoscerà date e ricorrenze importanti di ciascuno dei paesi con un invito aperto a parteciparvi».  
Per altri questa struttura è «una cattedrale nel deserto», che a distanza di anni risulta inconclusa, i soldi sono andati persi? , gli chiediamo-
Secca la risposta: «Nessuna cattedrale nel deserto, i lavori non si sono mai fermati, ma spesso accade che la burocrazia amministrativa ha tempi lunghi, con la giunta Marazzo abbiamo ottenuto dei finanziamenti al progetto, con la gestione Polverini ci sono stati bloccati altri finanziamenti, che ora sembra che i relativi iter siano stati riavviati, al fine di giungere al completamento dell'opera.
Ciò a dimostrazione che la funzionalità della struttura è ritenuta importante anche dagli altri Enti superiori. Pertanto a breve sarà messa a disposizione l’intera struttura raggiungendo gli obiettivi per cui è stata concepita a beneficio delle grandi potenzialità di questa terra, che ora più che mai devono rappresentare il rilancio del territorio».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito