il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Anagni, ancora niente Giunta. Il sindaco Noto atteso da passaggi difficili

Anagni, ancora niente Giunta. Il sindaco Noto atteso da passaggi difficili

ANAGNI - Ore difficili per Carlo Noto e la sua maggioranza. Dagli incontri avuti negli ultimi giorni con i componenti del Consiglio comunale che lo appoggiano, infatti, non sarebbe stata possibile alcuna solazione per dare alla città una nuova Giunta.

Niente rimpasto dunque, per ora, e navigazione a vista. La volontà di Noto di ridare "slancio" all'azione amministrativa con un nuovo esecutivo si sta rivelando un boomerang.

Ieri per esempio il gruppo di AnagniDomani guidato dal consigliere Enzo Ciprani sembra non abbia partecipato nemmeno al faccia a faccia col sindaco. Il gruppo risulta essere sempre  più numeroso (dopo l'ingresso recente di Danilo Tuffi) e quindi decisivo per gli equilibri della maggioranza di centrodestra.

Eppure AnagniDomani (foto a dx) pur avendo votato il Bilancio sembra voler distinguersi dal resto della maggioranza. Fin quando durerà questo atteggiamento "di lotta e di governo" lo vedremo. Così come risulta ogni giorno più incerto l'appoggio del consigliere Paolo Cortina, che in ogni seduta consiliare non perde tempo per distinguersi dal PdL e dalla maggioranza.

Sul fronte amministrativo intanto è stato rinviato dopo una prima disucssione il consiglio a porte chiuse, voluto dall'opposizione ieri l'altro, dove si discuteva dei contenziosi del Comune, che cominciano a pesare enormemente sui bilanci. Mancanza di documentazione e ulteriori verifiche degli uffici hanno consigliato un rinvio della seduta. E altri consigli comunali sono alle porte, dove sull tenuta della maggioranza si cominciano ad alimentare dubbi.

Intanto gli effetti della inchiesta che coinvolge Franco Fiorito si fa sentire anche ad Anagni. Sembra infatti che sulla costruzione del nuovo cimitero comunale, su cui la stampa nazionale è tornata scrivere alimentando dubbi, stiano indagando carabinieri, guardia di Finanza e Forestale che avrebbero visionato l'altro giorno, dopo un blitz negli uffici comunali, i documenti relativi alla faccenda. La notizia non è confermata dagli ambienti comunali ma qualcosa sembrerebbe muoversi anche  su questa vicenda.

Tra problemi amministrativi, politici e giudiziari dunque, il sindaco Noto è sempre più dentro una strettoia. Cosa riserverà la fine del guado è sempre più difficile dirlo.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito