il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Piglio, convegno tematico del Partito Socialista; Tufi: «Reagire per l’atteso rilancio»

Piglio, convegno tematico del Partito Socialista; Tufi: «Reagire per l’atteso rilancio»

PIGLIO - Una sala gremitissima sabato scorso (29 settembre) per il convegno organizzato dal PSI di Piglio, un incontro voluto per dare una scossa a questo momento, per spronare al rilancio di questo territorio travagliato e mortificato da una politica che finora ha prodotto solo crisi occupazionale, produttiva, economica, e allora quale formula attuare per questo rilancio?
«Il partito socialista -ha introdotti i lavori il coordinatore dell'area nord del PSI Mario Tufi- proprio in un momento nel quale la crisi sta procurando insopportabili sacrifici al mondo del lavoro, a tutta la classe media, ai pensionati, alle piccole e medio imprese, ai giovani dediti alla ricerca del lavoro, interviene con una proposta operativa nel settore del turismo.

La valorizzazione turistica dell’Appennino centrale, il treno del gusto, i popoli preromani, gli itinerari della fede, la via Francigena il rilancio dell’agricoltura, dei vigneti,dell’olio, devono beneficiare il nostro territorio.
È il momento di lasciare spazio alle cose concrete e affidare la promozione di queste potenzialità non a società che nascono e muoiono velocemente e che spesso utilizzano collaboratori che non dedicano troppa attenzione alle eccellenze del nostro territorio. I progetti gli studi devono saldarsi con la forte volontà di modificare una realtà difficile da affidare ai residenti.Certo non è facile, ma dobbiamo impegnarci tutti , partiti, istituzioni, sindacato , scuola a determinare la trasformazione da territorio a vocazione turistica in una vera destinazione turistica.C’è bisogno di un patto per lo sviluppo e soprattutto per la zona nord dove Paesi come Acuto, Collepardo, Filettino, Fiuggi,Fumone, Guarcino, Paliano, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Trivigliano e Vico nel lazio presentano affinità tali da diventare propulsive per il rilancio dell’economia e dell’occupazione.
Sta a noi ciociari mettere in cantiere proposte pacchetti turistici originali affinché il territorio diventi attraente.Chiamare le istituzioni, i partiti, la scuola, gli investitori privati è quanto di più utile per una terra che e per i ciociari che hanno vissuto e vogliono vivere nei valori della solidarietà e socialità».
Sono seguiti importanti interventi. Il segretario generale della UIL di Frosinone ha voluto lanciare un forte monito alla crisi occupazionale,ha rivendicato il progetto UIL del 1996 sulla valorizzazione del Parco dei Simbruini, ha voluto incoraggiare la finalità del convegno, quale passaggio importante per dare ossigeno e futuro all’occupazione soprattutto giovanile.
Il Dott. Colasanti ha invitato a tenere in alta considerazione il turismo religioso che vede questa terra presentare grandi ricchezze: Santi, Papi, Beati che nella loro vita terrena hanno insegnato a vivere nella dignità e chiese con alto valore architettonico; ha inoltre suggerito di tenere in alta considerazione l’idea di un Turismo sanitario con «il percorso vita per patologie cardio vascolari».
La giovane di Piglio Passa Claudia ha voluto richiamare tutti a trovare la formula del fare presto e subito a garanzia di un Paese come Piglio che ha un patrimonio importantissimo da poter mettere a disposizione del progetto turistico sostenibile. Diverse le autorità politiche presenti, che hanno dato il contributo ad un incontro incisivo ed importante nei contenuti.
A conclusione dei lavori, è intervenuto il Presidente del PSI on. Gianfranco Schietroma: «È una battaglia che merita di essere combattuta. Il Partito è a disposizione con i nostri tecnici e l’impegno politico all’apertura di un tavolo di lavoro e nel dare fiducia alle famiglie sempre più colpite dalla  crisi».

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Ottobre 2012 10:33

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito