il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Scandalo del Lazio, PD all’attacco; Montino: «Tutti a casa, consiglieri PD verso le dimissioni»

Scandalo del Lazio, PD all’attacco; Montino: «Tutti a casa, consiglieri PD verso le dimissioni»

ROMA - «Basta, chiudere subito con la Polverini e tutti a casa». Con la concisione caratteristica di Twitter il capogruppo del PD in Consiglio Regionale, Esterino Montino, annuncia l’accelerazione che il principale partito di opposizione intende dare alla crisi nella Regione Lazio.
A sollecitare l’operazione era stato il segretario del PD del Lazio, Enrico Gasbarra, chiedendo ai propri consiglieri regionale «un elettroshock» e «azioni più concrete per tornare immediatamente al voto». Montino spiega: «Abbiamo avviato la raccolta di firme per le dimissioni dei consiglieri regionali del PD.

Spero che l’iniziativa venga accolta da tutti i consiglieri di opposizione, da tutti coloro che non sopportano più di assistere inermi alla deriva della Regione Lazio», ha spiegato Montino all’agenzia ANSA. Risposte positive, al momento, da Verdi, Italia dei Valori e Sinistra e Libertà: ma i numeri non basterebbero ancora per lo scioglimento del consiglio.
L’iniziativa potrebbe essere tuttavia determinante per destabilizzare ulteriormente gli equilibri che si stanno ricostituendo in seno alla maggioranza, che ha fatto quadrato al suo interno isolando la «pietra dello scandalo» nel solo ex-capogruppo PdL, Franco Fiorito. Il quale è partito al contrattacco, rendendo nota una lettera, inviata nello scorso luglio alla presidente Renata Polverini, al presidente dell’Assemblea Regionale Abruzzese, al suo allora vice De Romanis alla guida del gruppo PdL nella quale denunciava la questione dei fondi del PdL ben prima che scoppiasse lo scandalo.
Diventa dunque sempre più precaria la posizione della governatrice Polverini, pur difesa dai fedelissimi, a cominciare dall'ex-Presidente Francesco Storace, che contrattacca: «La Polverini si è comportata con rettitudine, la smettano con gli atteggiamenti ridicoli».

Ultimo aggiornamento Domenica 23 Settembre 2012 15:59

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito