il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Inchiesta Fiorito, Scalia (PD) all'attacco: "Solo nel PdL fondi ulteriori per singoli consiglieri"

Inchiesta Fiorito, Scalia (PD) all'attacco: "Solo nel PdL fondi ulteriori per singoli consiglieri"

ROMA - “Ieri sera Franco Fiorito, a Porta a porta,  ha fatto una generale chiamata di correo.

In realtà, le malversazioni da lui denunciate si riferiscono esclusivamente alla gestione del gruppo del PDL". E' la precisazione che il consigliere regionale del PD Francesco Scalia affida ad una nota per rispondere indirettamente al tentativo di Fiorito, durante la puntata di Porta a Porta su Raiuno, di fare "di tutta l'erba un fascio".

"Solo in quel Gruppo - spiega Scalia - stando alle dichiarazioni di Fiorito, i consiglieri avevano personalmente una disponibilità ulteriore rispetto la propria indennità, risorse utilizzate nelle modalità che i mass media hanno evidenziato”.

“Per quanto riguarda invece il PD – come certificato dal bilancio, comprensivo di fatture, pubblicato on line – le risorse destinate ai gruppi sono state gestite dal tesoriere per le finalità indicate dalla legge regionale numero 6 del 1973.  Tali risorse, sono commisurate nella parte variabile in base al numero dei consiglieri: quindi non cento mila euro a ciascun consigliere, come ha detto Fiorito, ma una somma complessiva gestita direttamente dal Gruppo determinata anche in base al numero dei consiglieri.

Quelle risorse, come detto, sono state utilizzate dal tesoriere del Gruppo PD, esclusivamente per le finalità indicate dall’articolo 3 bis della legge regionale 6 del ‘73: “ spese di aggiornamento, studio e documentazione, compresa l’acquisizione di collaboratori nonché per diffondere tra la società civile la conoscenza dei Gruppi consiliari, anche al fine di promuoverne la partecipazione all’attività dei gruppi stessi e particolarmente all’esame delle questioni e dall’elaborazione di progetti e proposte di legge e di provvedimenti di competenza del consiglio regionale”.  Mi preme infine evidenziare – conclude l'ex presidente della Provincia - che tra le spese del Gruppo PD non figura una sola fattura di un ristorante della provincia di Frosinone”.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito