il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Sanità Ciociaria, servizi ridotti e stop ai ricoveri. I sindacati scrivono alla Polverini

Sanità Ciociaria, servizi ridotti e stop ai ricoveri. I sindacati scrivono alla Polverini

FROSINONE - Qualcuno ha memoria di ospedali pubblici e servizi sanitari che vanno... in ferie? Ebbene alla disastrata sanità ciociara succede anche questo. Molti uffici e servizi presso la Asl di Frosinone, ma anche all'Ospedale Spaziani, sempre nel capoluogo, in questi primi giorni di agosto risultano chiusi. Carenza di personale. Chia va in ferie non può essere sostituito, presumibilmente, e così si chiudono i battenti.

Sale così la protesta dei pazienti, che giungono dinanza ad ambulatori e uffici all'orario di apertura, salvo poi constatare da cartelli affissi sulla porta che il servizio resterà chiuso per alcuni giorni. E così scatta la comprensibile, furiosa protesta.

Una situazione che sta diventando insostenibile, via via ogni giorno di più. In altri casi quando l'ufficio o l'ambulatorio è aperto il servizio viaggia comunque ridotto, nei modi e nei tempi. Una situazione assurda che spesso i pazienti conoscono non appena mettono piede nella struttura sanitaria e che evidenzia tutto il disastro in cui versa il servizio sanitario. Per non parlare dei turni massacranti a cui, stando a qualche dichiarazione ufficiosa, sono costretti i medici rimasti a lavoro i n queste settimane. Per questi ultimi uno stress senza precedenti per gli orari di lavoro assurdi, e per i pazienti odissee infinite alla ricerca della prestazione sanitaria desiderata.

Drammatica la situazione al Santa Scolastica di Cassino, dove la carenza di personale ha costretto il reparto di urologia a sospendere i ricoveri.  Sembra a rischio anche ortopedia. Quest'ultimo, invece, per non avere problemi, ad Anagni è stato... chiuso da tempo, non appena il primario è andato in pensione. Forse per evitare che si creassero disagi nel periodo delle ferie! Chissà!

Ironia a parte è la rassegnazione a farla da padrona, mentre i sindacati hanno scritto alla Presidente della Regione Lazio e Commissario per la sanità Renata Polverini perchè si sblocchino le assunzioni. Si resta fiduciosi in attesa di risposte.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito