il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Decreto spending review, Abbruzzese: "Modifiche non bastano, piccoli comuni comunque penalizzati"

Decreto spending review, Abbruzzese: "Modifiche non bastano, piccoli comuni comunque penalizzati"

ROMA - “Da una prima analisi il decreto sulla spending review, rimane un testo che, se pur modificato in corso d’opera, conferma molti tagli lineari che necessariamente andranno ad incidere sui costi dei servizi erogati ai cittadini dagli enti locali, penalizzando pesantemente i piccoli comuni sotto i 1000 abitanti”.

Così il  presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, in merito al testo sul riordino della spesa pubblica appena votato dal Senato.

“Senza dubbio rispetto al testo iniziale sono state apportate numerose modifiche e mi riservo di leggerlo – ha sottolineato Abbruzzese.

Il dato più rilevante è sicuramente quello sulla riduzione dei costi della pubblica amministrazione che porterà già nel 2012 ad un risparmio per lo Stato di 4,5miliardi di euro, di 10,5miliardi nel 2013 e 11miliardi nel 2014.

Cifre importanti  che, però, non possono gravare né sui servizi erogati dagli Enti territoriali, né creando un allarmante aumento in termini di licenziamenti, né stravolgendo la sanità o tanto meno la geografia e le peculiarità dei nostri territori con un accorpamento indiscriminato delle Province”.

“Voglio sottolineare  - ha concluso - che oggi si è votato anche un altro decreto unitamente alla Spending Review, quello relativo alla dismissione del patrimonio pubblico: un’operazione che se condotta saggiamente potrà contribuire a mitigare gli effetti comunque pesanti che i nuovi tagli avranno sulla popolazione e sul mondo imprenditoriale del nostro Paese.

Mi auguro veramente che questi provvedimenti appena votati siano sufficienti a scongiurare l’aumento dell’Iva ad ottobre, così come a garantire una maggiore stabilità agli investitori”.

 

 

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito