il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Asl Frosinone, gara d'appalto servizio Recup impugnata al TAR; Montino sferza Abbruzzese e Fiorito

Asl Frosinone, gara d'appalto servizio Recup impugnata al TAR; Montino sferza Abbruzzese e Fiorito

FROSINONE - "Quello che sta avvenendo nella Asl di Frosinone contro i lavoratori e i disabili della Cooperativa Capodarco è una vera porcheria che si sta consumando con la benedizione dei maggiorenti locali del PdL".

È durissimo il giudizio del capogruppo PD al Consiglio regionale del Lazio Esterino Montino, sul comportamento della Regione Lazio rispetto alla gara d'appalto per la gestione del servizio del Centro Unico di Prenotazione delle prestazioni sanitarie.

«La gara con cui è stata affidata ad altra società la gestione del Cup  accusano i Democratici - è stata falsata da vari elementi, primo fra tutti il fatto che la ditta aggiudicataria ha presentato una proposta che ha come unico punto di forza il taglio degli stipendi agli oltre 140 operatori impiegati. Cosa vietata dallo stesso capitolato. Ma c’è di piu: l’appalto prevede una spesa di ben 600.000 euro superiore a quella dell’anno perche precedente e un numero di ore assolutamente sproporzionato rispetto alle esigenze reali del servizio e storicamente documentate.

Ma non è finita qui: la società che avrebbe vinto l’appalto, uso il condizionale perche attualmente il risultato della gara è stato impugnato al Tar, è un società per azioni con sede a Trento la cui proprietà sembra sia celata da una fiduciaria. Nel curriculum di questa azienda che ha avuto il suo decollo economico, naturalmente è una coincidenza, negli anni del Pdl al comando, spicca soprattutto la costante del licenziamento dei lavoratori della ditta precedente, per inserirne altri. Credo che la stessa cosa si stia preparando per Cup della Asl di Frosinone, tanto che sembra siano gia stati fatti, anche se in forma riservata, colloqui per nuove assunzioni.

La stessa Presidente Polverini aveva chiesto alla Direzione della Asl di soprassedere alla gara in attesa di quella centralizzata. Il Direttore generale che si desuma non risponde alla Regione che paga il suo stipendio ma ad altre autorità, ha proceduto lo stesso operando evidenti forzature. Ho letto il fascicolo di questa vicenda è confermo che si tratta di una vera e propria porcheria contro 140 lavoratori e di 40 disabili.

Spero vivamente che la Procura di della Repubblica di Frosinone - conclude Montino - dia seguito alle denunce presentate e apra una inchiesta che metta in chiaro forzature e responsabilità. Spero anche che il Presidente del Consiglio regionale Abbruzzese e il capogruppo Pdl Franco Fiorito, intervengano per ripristinare un minimo di legalità e di rispetto per le indicazioni della Regione. Mi risulta che il Dg della Asl sia molto sensibile ai loro suggerimenti».

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Luglio 2012 13:58

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito