il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Servizio idrico, Scalia (PD): "Inadempienze Iannarilli-Polverini fanno saltare rimborsi per cittadini"

Servizio idrico, Scalia (PD): "Inadempienze Iannarilli-Polverini fanno saltare rimborsi per cittadini"

FROSINONE -  “L’inadempienza di Iannarilli e della Polverini sta impedendo ai cittadini che hanno pagato gli oneri della depurazione di essere rimborsati ”.

Questa la denuncia del consigliere regionale del PD, Francesco Scalia, che attraverso un’interrogazione urgente, chiede alla Presidente della Regione Lazio, di prendere atto della sentenza che obbliga la Regione di provvedere alla nomina di un commissario “ad acta”, che ponga in essere quanto necessario per la restituzione agli utenti della quota di tariffa relativa gli impianti di depurazione.

 “L’Autorità d’ambito dell’Ato 5 di Frosinone, presieduta da Iannarilli – aggiunge Scalia -  non ha esercitato i poteri sostitutivi nei confronti del gestore, previsti dalla normativa. E in base alla sentenza del  TAR del Lazio, è la regione che deve nominare un commissario ad acta per la restituzione delle quote versate indebitamente dagli utenti.

Ad oggi, però nonostante il notevole tempo trascorso, non risultano provvedimenti in tal senso da parte dell’Amministrazione regionale. Per questo ho deciso di sollecitare, attraverso questa interrogazione, un intervento della Regione. Non possono essere sempre i cittadini a pagare per l’incapacità e l’inerzia di certi amministratori”.

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito