il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Frosinone, crisi politica alla Provincia. Iannarilli silura quattro assessori

Frosinone, crisi politica alla Provincia. Iannarilli silura quattro assessori

FROSINONE - Ma perchè il Popolo delle Libertà più vince le elezioni e più litiga e si divide? Un tempo la fatidica "resa dei conti" avveniva all'interno dei partiti sconfitti. Così invece non succede in Ciociaria.

Il PdL infatti vince le amministrative a Frosinone, dopo un ballottaggio combattuto e difficile, e per nulla scontato, elegge Nicola Ottaviani Sindaco del capoluogo e si spacca alla Provincia di Frosinone, imboccando la strada dell'ennesima crisi politica di maggioranza, dopo quella dell'estate scorsa.

È notizia di ieri infatti la revoca delle deleghe da parte del presidente della provincia Antonello Iannarilli a ben quattro assessori.

Si tratta di Gennarino Scaccia al lavoro e formazione. Francesco Trina alle attività produttive, Gianluca Quadrini all'istruzione e persino il vicepresidente Alessandro Cardinali. Un vero e propio caos che Iannarilli avrebbe innescato per opporre il suo disappunto e quello della sua "corrente" rispetto agli equilibri di Giunta che si stanno invece configurando nell'amministrazione comunale a marchio PdL di Frosinone, dove Ottaviani ha varato la nuova Giunta.

Come andrà a finire questa ennesima crisi politica provinciale non lo sappiamo. Forse tutto si ricostituirà di nuovo dopo settimane di scontri al vetriolo. Sappiamo però che proprio oggi, ironia della sorte, un drappello di operai Videocon di Anagni  protestavano e facevano appello, all'Istituzione provinciale, perchè non li abbandonasse nella lotta per la difesa del loro posto di lavoro. E gli assessorati al lavoro e alle attività produttive sono esattamente quelli "saltati" nel valzer di poltrone interno al PdL.

Quando si dice che la politica è distante dalla gente, significherà forse anche questo?

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Maggio 2012 18:22

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito