il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Anagni, Convitto R.Margherita: il Pd plaude alla decisione del TAR. Scalia: "Bocciata scelta miope della Regione"

Anagni, Convitto R.Margherita: il Pd plaude alla decisione del TAR. Scalia: "Bocciata scelta miope della Regione"

ANAGNI - In merito alla notizia dell’accoglimento da parte del Tribunale amministrativo regionale del ricorso del Comitato “SOS Convito Regina Margherita”, per liberare dall'accorpamento lo storico Convitto secondo il piano di dimensionamento scolastico elaborato dalla Regione Lazio, il circolo del Partito Democratico guidato da Vittorio Save Sardaro, ha espresso la sua soddisfazione per la decisione, e in una nota ha ricostruito la vicenda così: "Già nel novembre scorso il gruppo consiliare del Pd, insieme al consigliere provinciale Mario Felli, ha promosso un’assemblea pubblica presso il Convitto sollevando un problema che sino ad allora era rimasto ignorato dal grande pubblico e dalla politica locale.

Se già allora venne stralciato l’accorpamento della scuola media del Convitto dal piano provinciale, tutto ciò è avvenuto anche grazie al contributo determinante del Pd di Anagni, del consigliere regionale Francesco Scalia e di quello provinciale Felli. Il Pd ha promosso e sostenuto con altri la costituzione del Comitato “Sos Convitto” che ha elaborato il ricorso al Tar.

Il Pd di Anagni ringrazia il rettore del Convitto, i docenti, le famiglie e gli studenti che hanno sostenuto l’iniziativa e tutte le associazioni che insieme al Pd, a Scalia e a Felli hanno contribuito alla battaglia in difesa del diritto allo studio. Un grazie particolare va a chi ha difeso le istanze dei cittadini dinanzi al Tar. Con questo risultato viene sconfessato le scelte scellerate dell’assessore provinciale Quadrini e della Regione Lazio che, a causa dell’inattività dell’amministrazione comunale, sono arrivati a voler disarticolare una delle più prestigiose istituzioni educative italiane”.
Anche il Consigliere Regionale del Pd, Scalia, nell’esprimere soddisfazione per l’esito della vicenda, dichiara:
“Ennesima brutta figura della Regione Lazio. I vizi che avevamo denunciato sono stati ritenuti fondati dal TAR che ha concesso la sospensiva al piano di dimensionamento scolastico nella parte relativa al Convitto di Anagni ”.

Così Francesco Scalia commenta la decisione del TAR in merito al ricorso presentato dal Convitto Regina Margherita di Anagni e dal comitato SOS Convitto, organizzatosi proprio in difesa dell’istituzione scolastica . “Questa decisione – continua Scalia – conferma le ragioni delle nostre battaglie in Commissione Scuola e quelle sostenute con forza dai genitori, dagli studenti e dal personale scolastico del Convitto.

Istituti come questi, sono stati recentemente riconosciuti di importanza comunitaria, per questo sarebbe stato un vero paradosso ridimensionarli o addirittura chiuderli. Purtroppo l'Amministrazione Provinciale e quella Regionale continuano ad essere miopi, tagliando servizi essenziali come la sanità e l'istruzione."

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito