il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Montino (PD): «Dichiarazioni di Destra e UDC aprono nei fatti la crisi politica nella Regione Lazio»

Montino (PD): «Dichiarazioni di Destra e UDC aprono nei fatti la crisi politica nella Regione Lazio»

ROMA - Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate nel pomeriggio dal capogruppo PD in Consiglio Regionale Esterino Montino, a commentare le dichiarazioni di Storace (La Destra) e dell’UDC, che annuncerebbero la crisi politica nel Lazio.
«La Destra si chiama fuori, l’Udc non chiede un semplice tagliando, ma addirittura di aprire una fase nuova. La crisi della maggioranza regionale è un fatto», scrive Montino in una nota stampa. Sulla presa di distanza di Storace rispetto all'amministrazione guidata da Renata Polverini aveva commentato: «Storace in genere è uso ad un comunicazione  diretta e senza fronzoli, oggi, riferendosi alla maggioranza regionale di cui rivendica una sorta di “golden share”, ha prodotto invece una nota in politichese stretto. È il segno di una difficoltà evidente non solo sua ma di tutto il centrodestra. Dice e non dice , minaccia. Rivendica la sua autonomia. Annuncia che deciderà l’atteggiamento della Destra in Consiglio, atto per atto. Di fatto comunica  altri mesi di paralisi del governo regionale, l’inizio di un ennesima stagione di caos».
Nel merito delle questioni sul tavolo, Montino osserva: «Sul tavolo i temi che più di altri denunciano il fallimento della gestione Polverini : sanità e rifiuti. Settori strategici, commissariati. È la conferma che le nostre denunce in questi mesi non avevano nulla di pregiudiziale, ma erano solo nel merito».
Per il capogruppo Montino la maggioranza è ormai evidentemente a rischio: «La fase nuova invocata dalla Udc, archivia definitivamente  l’accordo politico del 2010. Prendo atto che dinanzi  a questo sfarinamento del quadro politico regionale del Pdl si sono perse le tracce. Nelle urne viene svuotato dalla lista della Polverini, nelle istituzioni tace da mesi. Siamo ad un passaggio che richiede la più limpida assunzione di responsabilità da parte di tutti. La maggioranza , già nella  prossima riunione del Consiglio, deve dimostrare di esistere. Se non è in grado di farlo ne tragga le conseguenze e i suoi rappresentati si dimettano. D’altra parte penso che solo così si possa voltare pagina».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito