il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Lazio, Distretto A propone modifica a legge regionale “Sistema integrato servizi e prestazioni sociali”

Lazio, Distretto A propone modifica a legge regionale “Sistema integrato servizi e prestazioni sociali”

ALATRI - Gli organi politici del Distretto Socio-Assistenziale “A”, con comune capofila Alatri, riscontrano alcune rilevanti criticità nella nuova proposta di legge della Regione Lazio ( D.G.R n. 266 del 4/07/2011), presentata dall’assessore regionale ai servizi sociali, Forte, e concernente la riorganizzazione del sistema integrato degli interventi e delle prestazioni sociali. Tale legge introduce un nuovo organismo denominato OASI (Organismo per le azioni sociali integrate) deputato alla gestione integrata dei servizi sociali, costituito attraverso un consorzio, la cui competenza territoriale sarà sull’intera provincia.
Avendo raccolto forti preoccupazioni da parte di molti Comuni, soprattutto dei più piccoli, gli organi politici del distretto esprimono una chiara contrarietà a tale assetto territoriale che pregiudicherebbe quella programmazione e gestione degli interventi mirata, razionale ed efficace, finora assicurata dalle dimensioni più ridotte e dalla maggiore omogeneità socio – economica dei distretti. Per questo motivo hanno presentato al Presidente del Consiglio regionale, On. Mario Abbruzzese, delle proposte di modifica della legge tese a migliorar ne la ricaduta sul territorio, a garanzia dei cittadini e delle famiglie utenti dei servizi sociali.
I suggerimenti avanzati riguardano, essenzialmente, la possibilità di mantenere, all’interno della futura OASI, articolazioni distrettuali con capacità di pianificazione e gestione dei servizi e degli interventi, la possibilità per i piccoli comuni di mantenere voce in capitolo nelle decisioni, le garanzie per la  professionalità ed esperienza del personale tecnico individuato.
L’intervento politico messo in atto ha raccolto numerosi consensi provenienti da rappresentanti politici di Comuni capofila e Distretti di altre province seppur di diverse estrazioni politiche; inoltre, le osservazioni e le criticità  evidenziate nonché le proposte avanzate trovano conferma anche nel documento elaborato dalla Provincia di Roma e condiviso anche dalle altre Province della Regione.
L’azione politica intrapresa, dunque, tende esclusivamente a dare un apporto costruttivo e propositivo nell’iter approvativo della nuova legge, nel rispetto dei diversi ruoli politico- istituzionali.
Si intende formalmente ringraziare, per la significativa ed autorevole attenzione dimostrata, il Presidente del Consiglio Regionale, On. Mario Abbruzzese, avendo riscontrato il suo fattivo impegno e la sua sensibilità per le questioni esposte.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito