il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Fiuggi, dura polemica tra F. Futura e F. Unita, Martini replica: «Immaturi»

Fiuggi, dura polemica tra F. Futura e F. Unita, Martini replica: «Immaturi»

FIUGGI - È di due giorni fa il manifesto della lista civica Fiuggi Futura, guidata da Francesco Garofani, che lanciava lo slogan: «Fermiamoli» rivolto alla maggioranza capitanata dal sindaco Fabrizio Martini. Il leader della maggioranza di Fiuggi Unita replica oggi accusando di superficialità e di immaturità i rappresentanti della lista civica di minoranza.
Ma ricapitoliamo le argomentazioni. Il testo diffuso da Fiuggi Futura parla di «Demagogia, capricci e incompetenza», affrontando poi una serie di temi amministrativi. «La riappropiazione - La magistratura ha definitivamente bocciato questa proposta demagogica. Sangemini è al suo posto con un contratto Martini che ha eliminato la clausola ISTAT e ridotto il canone di due centesimi di euro per litro.
Le casse comunali - Seriamente compromesse per pagare gli avvocati e perdere contenziosi fallimentari.
La riunificazione - Invece che dal Comune, i parchi termali sono gestiti da una società privata.
Trasporto urbano e Scuola bus - La magistratura ha bocciato la gara affidata dal Comune.
Le tasse - Cittadini strozzati: aumenti del 30% sui rifiuti, del 100% sulla addizionale Irpef.
Territorio-viabilità - Totalmente abbandonati e cittadini soli. Fiuggi è una città sconfitta, in balia dei capricci del sindaco e dell’incompetenza dei suoi amministratori».
A queste accuse replica la maggioranza con una nota diffusa nella serata di oggi: «La superficialità e l'immaturità con cui Fiuggi Futura affronta i seri problemi della nostra Città deve far riflettere soprattutto i suoi sostenitori. E' davvero ridicolo che ogni tre mesi circa, per dimostrare la propria esistenza, i dirigenti superstiti della lista diffondano un volantino terroristico di insulti verso la maggioranza, privo di notizie realmente significative e zeppo di bugie, con regolare richiesta di dimissioni: uno schema fisso, che ormai dovrebbe aver stancato anche i tipografi.
Non viene mai affrontato un tema nuovo. Mai che venga proposta una soluzione percorribile ai tanti e gravi problemi che noi fronteggiamo tutti i giorni, mentre regolarmente si cerca di confondere le idee ai cittadini, per spingerli a pensare che loro stessi siano in gravissimo pericolo e Fiuggi stia per sprofondare definitivamente nel baratro. Tra notizie vecchie di un anno (gli aumenti dei tributi, in gran parti imposti dalle leggi nazionali) e mezze informazioni su parcelle di avvocati che tutte insieme sono ben lontane da quella unica rivendicata dal Prof. Pinto, questi disfattisti continuano a scrivere sciocchezze sul contenzioso con Sangemini, dando per definitivi dei risultati che sono assolutamente provvisori: vorrebbero chiudere la partita al 15° del primo tempo, decidendo a tavolino la permanenza dell'inaffidabile Sangemini! Comune ed ATF hanno ancora tante cartucce da sparare per difendere veramente gli interessi della collettività, riappropriarsi dell'azienda e fondare concretamente una prospettiva diversa, soprattutto per i più giovani. Invece, questa forza di opposizione intermittente, ridotta all'ombra di sè stessa, continua a lanciare allarmi insensati solo per screditare la nostra Amministrazione e provare a conservare la Fiuggi Passata, debole e povera, che essi stessi hanno contribuito a costruire, con atteggiamenti reverenziali verso quei gestori-amici che hanno compromesso lo sviluppo in vari settori, sfruttando le risorse di tutti.
Per il loro bene, ma sopratutto per quello di tutta la comunità, spero che si fermino a riflettere per riconsiderare il loro modo di far politica, sicuramente contraria agli interessi degli elettori, che già li hanno saggiamente fermati alle amministrative del 2010».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito