il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Filettino, Pomponi nuova segretaria PD: «Bisogna lavorare o paese finirà martoriato»

Filettino, Pomponi nuova segretaria PD: «Bisogna lavorare o paese finirà martoriato»

FILETTINO - Il circolo del Pd di Filettino ha risposto con successo alle primarie che hanno decretato l'elezione di Alessia Pomponi come nuovo segretario filettinese. «Sono estremamente soddisfatta - ha detto la giovane Alessia Pomponi-  la mia elezione è un investimento sui giovani, che devono trovare nuovi stimoli per credere ancora nel nostro paese. Il mio compito sarà quello di rappresentare il territorio filettinese e le sue eccellenze. Mi impegnerò affinché la vera politica in sinergia con il gruppo comunale di minoranza, ritorni ad essere al centro di un confronto costruttivo per il bene di Filettino, troppo martoriato ultimamente».

«Il consenso che Alessia è riuscita ad ottenere è stato più ampio di quello che ci aspettavamo - ha commentato Achille Bellucci-  perché eleggere una giovane donna è il segno dei tempi. Spero che dopo questa fase la sezione di Filettino  possa essere lanciata verso un percorso molto significativo per il paese e per il territorio, ed Alessia Pomponi ha le qualità giuste per condurre in questo percorso».  
«Lavorerò  – ha continuato la neo segretaria Pomponi- per la costituzione di una segreteria forte e rinnovata e di un gruppo di lavoro che si adoperi per l’unità di Filettino.  Il rinnovamento e la condivisione del progetto politico-programmatico  è la base per portare avanti il partito, e questo lo si può fare con una squadra forte e coesa. L'idea che mi muove è quella di gettare un ponte tra il "vecchio" (fatto di tradizione e di esperienza) ed il "nuovo", nel senso che si tratta di scegliere i contorni del nuovo o almeno la direzione per approdarvi; per fare questo è necessario riavvicinare i più giovani alla politica intesa come interessamento alla vita sociale della propria città poiché se vogliamo lasciare il segno, se lo vogliamo veramente, non possiamo essere semplici spettatori dei fatti ma i fatti dobbiamo farli accadere».

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito