il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Paliano, Centrosinistra: "Fu Sturvi a dire sì a impianto Tmb a Castellaccio"

Paliano, Centrosinistra: "Fu Sturvi a dire sì a impianto Tmb a Castellaccio"

PALIANO - "Il Centrosinistra dice No alla costruzione di un impianto di TMB nella Valle del Sacco. Quindi No al TMB a Castellaccio e No al TMB a Colle Fagiolara". Lo specificano i partiti del centrosinistra palianese in una nota fatta circolare nella giornata di ieri.

Pd, Sel Idv e PrC infatti spiegano attraverso un documento in cui incalzano anche il sindaco Maurizio Sturvi: "La nostra contrarietà alla costruzione di un impianto di trattamento biologico dei rifiuti( TMB) non deriva da convinzioni ideologiche, come qualcuno vorrebbe far credere, ma dalla convinzione che il nostro territorio abbia pagato fin troppo in termini di inquinamento ambientale.

Come partiti del centrosinistra - prosegue la nota - abbiamo proposto la formazione di un comitato contro il Tmb perché crediamo che la tutela dell’ambiente e della salute, siano temi così importanti  che prenscindono da qualsiasi logica politica e partitica. Il comitato, infatti, è costituito da associazioni ambientaliste, partiti, liberi cittadini e la sua attività è aperta a tutti coloro che vorranno sposare questa causa e partecipare attivamente  affinché la grave situazione ambientale della Valle del Sacco cambi radicalmente.

La nostra preoccupazione deriva dal fatto che il nuovo piano rifiuti della Polverini, una volta entrato in vigore, avrà delle conseguenze disastrose per il nostro territorio: nel 2015 è prevista l’entrata in funzione di un impianto di T.M.B. nella Valle del Sacco pari a 125.000 ton/a ; sono tuttora in funzione 2 linee di termovalorizzazione  a Colleferro e la discarica di Colle Fagiolara e’ stata prorogata fino al 2019 . Stiamo diventando la pattumiera del Lazio. La previsione di costruire un impianto di TMB sul nostro territorio è una scelta errata, conseguente a troppi anni di politiche ambientali sbagliate, che ci hanno portato alla situazione in cui troviamo adesso.

E’ in gioco il futuro del nostro territorio e la nostra salute. Il tasso di mortalità dovuto a tumori, è aumentato notevolmente negli ultimi 10 anni, a causa della realtà sopra descritte. Abbiamo una forte responsabilità nei confronti delle generazioni future. Questa battaglia - dicino gli esponenti delcentrosinistra palianese-  va combattuta tutti insieme, senza divisioni politiche ed inutili strumentalizzazioni, di cui purtroppo siamo stati testimoni, negli ultimi giorni.

Venendo alla questione specifica del territorio di Paliano, che senso ha che la Regione acquista la Selva (nella foto), la dichiara Monumento naturale, per poi circondarla di discariche e impianti di smaltimento e trattamento rifiuti? Qual è la logica e cosa dobbiamo aspettarci dalla Polverini?

Ci saremmo aspettati dal Sindaco una posizione più chiara sulla questione. Infatti, Sturvi a parole si dichiara contro la nascita dell’impianto di TMB ma le sue azioni dimostrano il contrario:

  1. Il Sindaco si rifiuta di inviare una diffida alla Regione( prima che il piano Rifiuti venga approvato) per la costruzione dell’impianto di TMB, così come richiesto dal centrosinistra palianese;
  2. Il Sindaco non convoca né un Consiglio comunale né una commissione ad hoc per affrontare questo delicato tema, mentre altri comuni come Anagni, lo hanno fatto in tempi non sospetti.
  3. Inoltre, non viene inserito tra i punti all’o.d.g. del Consiglio comunale tenutosi il 9 Marzo, quello presentato dai consiglieri Alfieri, Capitani e Germanò, che esprimevano contrarietà alla nascita dell’impianto di TMB e chiedevano al consiglio comunale, di incaricare un legale per ricorrere al Tar contro il Piano Rifiuti;
  4. Clamorosamente il Sindaco invia, già un anno fa, una lettera alla Regione Lazio con la quale offre alla Regione il sito di Castellaccio per la nascita dell’impianto di Tmb.

I fatti concreti - concludono - dimostrano che l’amministrazione comunale non vuole nemmeno discutere di questo tema in quanto ad oggi, la sua posizione è ancora ambigua".

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito