il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Regione, ambulatori aperti H24. Scalia (PD): "SE la Polverini vuole porti subito provvedimento in Aula"

Regione, ambulatori aperti H24. Scalia (PD): "SE la Polverini vuole porti subito provvedimento in Aula"

ROMA- Il consigliere regionale del Partito Democratico Francesco Scalia torna a sollecitare la Regione Lazio, in merito alla proposta del Ministro della Salute Renato Balduzzi, che indica come soluzione al sovraffollamento dei Pronto soccorso l'apertura ininterrotta degli ambulatori dei medici di base.

“Ieri la Presidente Polverini - scrive Scalia in una nota - è stata illuminata dall’idea avanzata dal Ministro Balduzzi per evitare il sovraffollamento dei pronto soccorso, potenziando la medicina di base.

Bene, perché il Partito Democratico è stato il primo a credere in questo progetto ed è tutto concentrato nella proposta di legge regionale 198 del 27 aprile 2011. Se la Polverini vuole portare avanti quest’idea l’ha trova già nero su bianco, deve solo portarla in aula e votarla”.

Scalia, condivide pienamente la ricetta proposta dal Ministro della Salute, per risolvere i problemi di sovraffollamento dei Pronto Soccorso: potenziare la medicina di base, con ambulatori aperti sette giorni su sette, h 24 . Un’idea accolta positivamente anche dalla Presidente Renata Polverini e che il PD alla Regione Lazio, in realtà aveva avuto già un anno fa e contenuta in una proposta di legge dell’aprile 2011, la numero 198.

“Questa proposta- continua Scalia -  istituzionalizza un modello già operativo, unico in tutta la regione, quello di Piazza Istria, che nonostante gli ottimi risultati, da un anno non riceve nessun finanziamento regionale. L’idea è quella di potenziare il ruolo della medicina generale e permettere ai cittadini di avere una copertura assistenziale 365 giorni l’anno senza dover ricorrere per forza ai pronto soccorso , assicurando l’apertura degli studi medici anche nei week end e nei giorni festivi. Le soluzioni ci sono, e per ora anche le risorse economiche per finanziare questa nuova rete, il centro di Piazza Istria, infatti, costa 150 mila euro l’anno, molto meno delle campagne di comunicazione istituzionale in materia di sanità firmate Renata Polverini. Ormai è sotto gli occhi di tutti, istituzioni, medici e pazienti che la sanità nel Lazio è arrivata al punto di non ritorno. Il potenziamento degli ambulatori può essere un buon viatico per migliorare una situazione davvero drammatica. Si passi dalle parole ai fatti – conclude il consigliere Scalia - e di sicuro anche il Partito Democratico darà il proprio contributo per approvare la proposta di legge presentata da noi lo scorso anno.”

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito