il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Serrone, il sindaco Proietto replica alle critiche: «A polemiche sterili replichiamo col nostro impegno»

Serrone, il sindaco Proietto replica alle critiche: «A polemiche sterili replichiamo col nostro impegno»

SERRONE - Non ci sta ad accettare le critiche giunte nei giorni scorsi, in piena emergenza neve, dalle fila dell’opposizione consiliare il sindaco Maurizio Proietto, e replica con un comunicato pubblicato nel pomeriggio sul sito comunale: «Nel Comune di Serrone non esiste alcun capitano che abbandona la nave che sta naufragando. Anzi. Nonostante un evento atmosferico di portata storica, una quantità di neve che avrebbe spaventato chiunque e le risorse sempre limitate di un comune come il nostro, la situazione in paese è sotto controllo e la nave naviga in acque sicure. Con l’impegno costante e continuo del sottoscritto, degli assessori e dei consiglieri comunali, abbiamo governato la situazione in ogni istante. Siamo stati anche 48 ore senza andare a dormire, come era giusto fare nei momenti di massima emergenza».
Il sindaco, Maurizio Proietto, replica così alle sterili polemiche che, condite da inesattezze e approssimazione, stanno circolando in questi giorni per bocca di una parte dell’opposizione che contesta il fatto che un assessore e un consigliere comunale sarebbero in vacanza.
«Quel che è più grave – continua il sindaco – è che si tira in ballo in questa sciocca polemica anche la Protezione Civile, sparando il falso scoop che il responsabile del gruppo di Serrone se ne starebbe bellamente a sciare. Voglio solo ricordare a questi signori che il responsabile del nucleo di Serrone, Giancarlo Sperati, è più che presente, ed è sempre stato impegnato giorno e notte – in modo del tutto volontaristico – a lavorare nel freddo e sulla neve, per portare assistenza a chi ne ha bisogno. Come, ognuno da par suo, sta facendo ciascuno di noi. Ho pensato a lungo se replicare o meno a falsità e strumentalizzazioni che, in questo momento così delicato, sono l’esempio lampante di chi a Serrone lavora e si impegna per il bene della collettività e chi riesce soltanto a parlare. Per giunta a sproposito, dicendo cose non vere e offendendo la dignità e la fatica dei tantissimi serronesi che, in forma singola o con la protezione civile, hanno voluto svolgere un ruolo attivo nel fronteggiare questa emergenza».
«Chi non ha capito tutto questo - conclude il sindaco - faccia pure i passi politici che crede. Siamo convinti, ed orgogliosi, del lavoro fatto da ciascuno di noi e risponderemo senza difficoltà, e con i numeri non con le chiacchiere, a qualsiasi interrogazione venga presentata. Quel che non ci piace è che la gestione della cosa pubblica venga strumentalizzata per forme di regolamenti di conti interni che alla gente di Serrone, La Forma e San Quirico credo interessino davvero poco».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito