il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Il sindaco Agostini: «Ci siamo aiutati da soli, Protezione Civile inesistente»

Il sindaco Agostini: «Ci siamo aiutati da soli, Protezione Civile inesistente»

ACUTO - Sta migliorando la situazione ad Acuto dopo la grande nevicata dei giorni scorsi. Migliora la situazione della viabilità: la Provinciale 157 che collega con la superstrada Anticolana è ora meglio transitabile dopo che il sentiero aperto inizialmente è stato ampliato in più punti per facilitare l’incrocio dei veicoli.

Anche la transitabilità dell’Anticolana è in miglioramento, e si attende a breve la riapertura alla circolazione della Prenestina in direzione Fiuggi, mentre verso Piglio la strada è stata ben ripulita. Un intervento di pulizia è stato fatto anche nelle strade del centro storico, e ovunque si sta continuando a gettare sale per riuscire a rimuovere più in fretta possibile il ghiaccio e prevenirne la formazione di nuovo.
«Ma i miglioramenti ottenuti sono dovuti solo all’impegno e alla collaborazione di cittadini, agricoltori, imprenditori e commercianti e amministratori che si sono rimboccati le maniche dandosi una mano l’un l’altro e che ringrazio - dichiara irritato il sindaco Augusto Agostini - le istituzioni che avrebbero dovuto aiutarci, invece, finora non si sono viste. È un disagio che abbiamo sentito ad Acuto, che condivido certamente con il sindaco di Fiuggi Martini, ma che credo sia comune a moltissimi altri sindaci e amministratori di tutta la zona che si sono sentiti a lungo assolutamente abbandonati a sé stessi. Gli atti e le richieste che abbiamo attivato sono rimasti senza adeguate risposte.
Dobbiamo solo alle nostre forze se siamo riusciti a evitare conseguenze che potevano essere molto più gravi per il nostro comune, e sentiamo di episodi in tutta la zona assolutamente gravi».
La situazione migliora, insomma, ma si è assolutamente lontani da qualsiasi forma di normalità: parte del paese è ancora senza corrente, compreso l’unico benzinaio che è impossibilitato ad erogare carburante.
«Stiamo cercando di attivare un gruppo elettrogeno per poter disporre del carburante in attesa che l’Enel riesca a ripristinare la corrente», ha dichiarato nel primo pomeriggio il vicensindaco Nello Serafini.
È ripresa anche la raccolta dei rifiuti urbani, sospesa nei giorni scorsi: «È sospesa la differenziata porta a porta - avvisa Agostini - stiamo raccogliendo i rifiuti a ridosso delle strade che possono essere raggiunte dai mezzi di Gaia: invitiamo i cittadini a conferire i loro rifiuti indifferenziati nei punti più prossimi alle loro abitazioni sulle strade che possono essere raggiunte dagli operatori».
Si sta intervenendo anche con un mezzo per riaprire la strada della montagna, dove molti animali sono a rischio se non saranno raggiunti velocemente.
La speranza è quella di un graduale ritorno alla normalità, ma ci vorranno ancora molti giorni.

NOTA: Abbiamo ricevuto segnalazioni di proteste degli operatori locali della Protezione Civile di Acuto per le parole del Sindaco. Per quanto il solo titolo possa essere fuorviante al riguardo, dall'articolo si evince con chiarezza che nella intervista telefonica il sindaco si riferisse alle istituzioni regionali e agli enti superiori, il cui atteso contributo alla soluzione della crisi non è giunto.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Febbraio 2012 11:40

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito