il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Filettino, crisi al buio: Sellari ritira le deleghe

Filettino, crisi al buio: Sellari ritira le deleghe

Sample ImageFILETTINO - A Filettino, si ha la capacità di cambiare velocemente i vari stili di governo, si passa da Amministrazione  Comunale (eletta democraticamente) a Principato ed ora a Tirannia. Con decreto n.18 del 28 dicembre, il Sindaco Luca Sellari, ad 8 mesi dalle elezioni amministrative, senza alcun incontro di Giunta, o altro confronto, all'insaputa dei 3 Assessori Comunali, ha disposto il ritiro delle deleghe degli stessi Assessori, senza alcuna valida motivazione. «Rilevato che la nuova organizzazione amministrativa - si legge nel provvedimento a firma del Sindaco Sellari - e le diverse responsabilità attribuite alla struttura amministrativa, impone un ripensamento alla strategia politico-amministrativa che aveva condotto il Sindaco all'attribuzione delle deleghe assessoriali, anche in funzione delle capacità tecniche e non necessariamente politiche, causa di stallo di molte decisioni politiche.
Il presente provvedimento non riveste carattere sanzionatorio, ma viene effettuato esclusivamente al fine, del buon andamento della Giunta Comunale, attraverso una nuova organizzazione politico amministrativa con obbligatorio passaggio a nuova consultazione con le forze politiche, con coinvolgimento di tutti, al raggiungimento del proprio programma elettorale in modo più efficiente ed efficace. Di stabilire che in attesa di una verifica politica e di una riconsiderazione complessiva degli assetti di governo, nella prospettiva di un effettivo e concreto rilancio dell'azione amministrativa. La revoca delle deleghe assessorili, saranno fino a nuova assegnazione assunte ad interim dal Sindaco».
Lo stupore di questo provvedimento sta nel fatto che nessuno dei tre Assessori: Fabrizio Giacomini (Vice Sindaco), Ezio Orologio e Gianni Rossi, è stato anticipatamente perlomeno avvisato dal Primo Cittadino, ma hanno appreso la notizia dal sito internet del Comune.
«Resto sconcertato -ha commentato l'ex Vice Sindaco Giacomini- una scelta insensata, che mi lascia senza parole, a questo punto credo che c'è da valutare con attenzione per il bene di Filettino la nuova situazione».
Parole che logicamente fanno intravedere una traballante maggioranza, che va quasi a riflettersi alla posizione del gruppo di posizione con la richiesta ufficiale del capogruppo Paolo De Meis, che chiede le dimissioni del Sindaco Luca Sellari: «Credo che quest'ultimo atto sia la ciliegina sulla torta, in otto mesi il Sindaco Sellari ha dimostrato la sua incapacità amministrativa e politica, il confronto che lui scrive può anche esserci con tutte le forze presenti in consiglio, ma che sia durante una seduta consiliare pubblica davanti ai cittadini che finora ha illuso con le sue chiacchiere sul principato, da parte nostra non abbiamo nessuna intenzione di far parte ad una futura coalizione di maggioranza, non ci interessa, invito gli ex Assessori ed i consiglieri di maggioranza, a ragionare e pensare al bene di Filettino, rimettendoci alla volontà democratica dei cittadini, per nuove elezioni amministrative, è ora di pensare veramente a Filettino, cosa che Sellari in otto mesi non ha mai fatto».
Anche Michele Iannarilli candidato alle ultime elezioni amministrative con la Fiamma Tricolore si unisce a questo invito. «Amministrare non è un gioco -afferma Iannarilli- Sellari invece fino ad oggi ha dimostrato solo di giocare sulla pelle di questa comunità, Filettino ha diritto di avere un'Amministrazione vera e concreta».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito