il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> Piglio, Scarfagna polemico su nevicata e cimitero

Piglio, Scarfagna polemico su nevicata e cimitero

Sample ImagePIGLIO - «Ringraziamo  l'amministrazione comunale che nel periodo natalizio, illumina il paese con le luminarie e lascia da più di una settimana il cimitero di Piglio al buio». Esordisce così il consigliere comunale di minoranza Cristian Scarfagna, a seguito di numerose sollecitazioni provenienti da frequentatori del cimitero che in visita ai loro cari, hanno constatato che da giorni le lampade votive poste sulle lapidi sono spente. 

«D'altra parte, -continua Scarfagna-  come si fa a non giustificare questo atteggiamento, i nostri amministratori devono badare ai vivi (in quanto elettori) e non ai morti che ormai secondo costoro non contano più nulla.  Dopo i recenti furti di caditoie e le conduttore in rame per la raccolta dell'acqua piovana all'interno del cimitero, ancora non si è provveduto a sostituirle, avevo consigliato a suo tempo di mettere delle semplici condutture in plastica per evitare nuovi furti, ma nulla, ed ecco che con gli ultimi temporali le conseguenze sono verificabili. Eppure gli utenti pagano il canone, pertanto stufi  di protestare per la mancanza di accensione delle lampade votive e per l'indifferenza di quest'amministrazione nel curare la struttura, -conclude provocatoriamente Scarfagna-  si chiede di non far pagare ai cittadini le prossime bollette delle lampade votive, visto che l'Amministrazione non corrisponde il servizio dovuto». 

Scarfagna non risparmia neanche le critiche per gli effetti della nevicata di lunedì mattina. «È bastata una leggera nevicata durante la notte tra domenica e lunedì -afferma il consigliere Scarfagna- che ha interessato solo il centro di Piglio, che lunedì mattina il paese andasse nel più totale caos, interessando la viabilità ed il trasporto scuolabus. Ciò evidenza che non si è pronti a fronteggiare la minima avversità atmosferica, e allora non oso pensare cosa può accadere se siamo coinvolti ad una più corposa nevicata, come accadde lo scorso anno».

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Dicembre 2011 10:56

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito