il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Politica ::> VDC, la Formisano interpella Monti

VDC, la Formisano interpella Monti

Sample ImageSample ImageANAGNI - Governo nuovo, problemi vecchi. E' arrivata oggi alla Camera dei Deputati l'interrogazione della parlamentare UdC Anna Teresa Formisano, sulla drammatica situazione dello stabilimento anagnino della VDC Technolgies. Il problema del salvataggio del sito industriale che da lavoro a oltre 1200 persone in cassa integrazione è ormai tristemente noto. Ma per il Governo Monti è la prima volta sull'argomento, chiamato in causa dalla Deputata ciociara che in aula ha informato il governo dell'interesse dell'Ansaldo-Toshiba a rilanciare il sito industriale. La Formisano ha infatti presentato alcune lettere che l'azienda ha scritto al Governo italiano tra luglio e novembre, che confermano le voci di stampa che davano fin da questa estate il colosso giapponese interessato al sito.
Nell'interrogazione la Formisano ha chiesto in particolare al nuovo governo come intende muoversi nella vertenza che vede coinvolti la proprietà indiana della Videocon, cioè la famiglia Dhoot, l'istituo di credito Banca Intesa che vanta un credito di 30-40 milioni di euro verso lo stabilimento e i possibili nuovi acquirenti tra cui resta confermato l'interesse del gruppo arabo-canadesi della cordata SSiM con core business nel campo delle energie rinnovabili. Una situazione delicata che diviene di giorno in giorno più drammatica.
Nella sua replica al ministro dei Rapporti con il Parlamento, Pietro Giarda presente in aula, la Formisano ha rilevato che oltre all'interesse già evidenziato da SSIM ci sarebbe anche da parte della multinazionale Ansalod-Toshiba l'intenzione dunque di un importante investimento.
Intanto la sorte si "diverte" a infierire su questo caso industriale cosi delicato. Il Ministro che si occuperà del tavolo VDC è il responsabile del dicastero dello Sviluppo economico, ex Amministratore delegato di Banca Intesa, Corrado Passera. Mentre fresco di nomina da perte di Monti è il sottosegretario, allo stesso Ministero, del giudice di origini anagnine, ex membro della Corte costituzionale, il professor Massimo Vari. Tanti politici locali stamattina sui giornali ne hanno tessuto gli elogi e gli hanno fatto gli auguri di buon lavoro. Chissà se qualcuno avrà anche avuto il tempo di fare al professor Vari una telefonata...

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Dicembre 2011 00:14

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito