il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Filettino, De Meis replica al sindaco di Trevi Grazioli: «Ma quali 100mila euro, è Trevi in debito con noi»

Filettino, De Meis replica al sindaco di Trevi Grazioli: «Ma quali 100mila euro, è Trevi in debito con noi»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

FILETTINO - Dopo le affermazioni del Silvio Grazioli, che nell'ultimo Consiglio Comunale sosteneva che il Comune di Filettino, deve ancora circa 100 mila euro a quello di Trevi Nel Lazio per la convenzione di Polizia Municipale, non è mancata la replica del indaco di Filettino Paolo De Meis, che sostiene il contrario. «Ho avuto modo di leggere  -affetma il Sindaco di Gilettino Paolo De Mesia- dalla delibera del Consiglio Comunale di Trevi nel Lazio del 3 luglio scorso,  inerente il recesso dalla convenzione del servizio di Polizia Locale ed Amministrativa tra i nostri comuni, alcune dichiarazioni dai contenuti erronei sulla gestione associata del servizio di cui sopra. In particolare mi riferisco alla somma di circa 100.000 euro che il comune di Filettino dovrebbe al Comune di Trevi Nel Lazio, per la quota di competenza dei vigili di Trevi nel Lazio e al comune accordo che ci sarebbe per revocare la convenzione. Dalla convenzione stipulata tra i due Comuni e negli atti delle conferenze dei Sindaci, la dipendente del Comune di Filettino è stata nominata Responsabile del Servizio associato di Polizia Locale dalla conferenza dei Sindaci del 16/04/2013 e svolgeva il proprio orario di lavoro per: «tre giorni a Filettino (18 ore settimanali ) e per tre giorni a Trevi nel Lazio ( 18 ore settimanali ) a far data dal 13/05/2013, il comune di Trevi nel Lazio doveva rimborsare il comune di Filettino, su richiesta del responsabile del servizio finanziario. Per integrare appieno il servizio, per garantire a Filettino la presenza giornaliera di almeno un addetto alla Polizia Locale e per apportare una compensazione delle ore svolte nel Comune  di Trevi, dal Responsabile del Servizio, nella conferenza del 13 maggio 2014, i dipendenti del servizio del Comune di Trevi nel Lazio, furono autorizzati a svolgere il proprio lavoro nel Comune di Filettino. Le ore di lavoro venivano pagate dal Comune dove erano state svolte e quindi per il Responsabile del Servizio, 18 ore dal comune di Filettino ed altrettante da Trevi, mentre l’indennità di carica veniva corrisposta al 50% dai due Comuni».

Le ore di servizio dei dipendenti del Comune di Trevi nel Lazio, svolte a Filettino, venivano pagate dal Comune di Filettino, in una ottica di continuità, garanzia, efficienza ed efficacia del servizio e, come ripeto, per compensare le ore svolte dal Responsabile del Servizio a Trevi nel Lazio. Ora, dai dati ufficiali in nostro possesso, risulta che il Responsabile del Servizio abbia svolto, nel periodo compreso dal 1 gennaio 2014 al  1 giugno 2015, presso il Comune di Trevi, 1625 ore di lavoro mentre i due dipendenti del comune di Trevi nel Lazio, nello stesso periodo, abbiano svolto a Filettino 1024 ore di servizio. Premesso che il Comune di Trevi nel Lazio, da luglio 2014 a giugno 2015, quindi per 12 mensilità non ha più conferito al Comune di Filettino la quota parte di 1821,06 euro, stabilita nella conferenza dei Sindaci del 16/04/2013, per le ore svolte dal Responsabile del Servizio e per l’indennità di carica e che il Comune di Filettino, dal 1 gennaio 2014, non ha mai conferito la quota spettante al Comune di Trevi nel Lazio per il lavoro svolto a Filettino  e che ammonta a 1024 ore, si evince quanto segue: Il comune di Trevi nel Lazio deve al Comune di Filettino l’importo di euro 1821,06 x 12 mensilità, pari a 21.852,72 euro; il Comune di Filettino deve al Comune di Trevi nel Lazio la somma di 15.697,92 euro come spettanza per le 1024 ore di lavoro svolte dalla polizia locale di Trevi nel Lazio a Filettino. Restano da quantificare gli importi relativi all’uso delle autovetture dei due comuni e i costi del carburante. Dalle risultanze di cui sopra il Comune di Filettino, quindi è creditore nei confronti del Comune di Trevi di un importo, allo stato attuale, pari a 6154,8 euro che, in ragione del vostro recesso unilaterale e revoca della convenzione, si prega di voler far accreditare con sollecitudine alla ragioneria del mio Comune. Resta comunque il mio personale rammarico -continua De Meis rivolgendosi a Grazioli-  e quello di tutta l’Amministrazione di Filettino per l’estemporanea diffusione di dati non veritieri («100.000 euro  di debito del comune … che dovranno essere sicuramente riconosciuti come debito fuori bilancio» del. C.C. n° 33 del 03/07/2015 Comune di Trevi nel Lazio), anche agli organi di stampa che hanno lasciato sconcerto e preoccupazione tra tutti i miei cittadini. La prego in futuro di essere più prudente in tali affermazioni e di controllare ed allegare atti che comprovino la veridicità di quanto affermato. In merito all’accordo con il sottoscritto per la revoca della convenzione, come da Lei dichiarato in Consiglio Comunale, ci tengo a precisare che la mia proposta era quella di rivedere l’impianto complessivo della convenzione e riproporlo ai nostri Consigli Comunali per ristrutturare il servizio secondo le esigenze delle due amministrazioni e delle nostre collettività. Aggiungo inoltre che l’art. 19 del Decreto Legge n° 95/2012 e successive modifiche, integrazioni e conversioni in legge e l’art 32 del D. Lgs n° 267/2000 obbligano i Comuni, al di sotto dei 5000 abitanti, alla gestione associata di quasi tutte le funzioni fondamentali, tra cui la Polizia Locale. La sua scelta unilaterale, di rescindere la convenzione con il Comune di Filettino, la porterà inevitabilmente a cercare altri comuni con cui associarsi, ma queste sono, comunque, problematiche del Suo Comune e quindi di sua esclusiva competenza, della sua amministrazione e di quella del Consiglio Comunale. Per quanto ci riguarda, allo stato attuale, ci siamo già attivati per convenzionare il servizio di Polizia Locale ed Amministrativa con altri Comuni, così come disposto dalle Leggi di cui sopra. Sarà compito, nella facoltà e nelle valutazioni del Consiglio Comunale di Filettino, di revocare in toto la convenzione stipulata».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito