il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Cotral spa entra nelle scuole: presentato il progetto per arginare l'evasione tariffaria

Cotral spa entra nelle scuole: presentato il progetto per arginare l'evasione tariffaria

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altFORMIA - Si è svolta stamattina nella ‘Sala Sicurezza’ del Comune, la conferenza stampa di presentazione del “Progetto Scuole” che la Cotral Spa ha avviato, in collaborazione con la società SBC, in tutto il territorio regionale con il duplice obiettivo di migliorare il servizio e combattere il fenomeno dell’evasione tariffaria con il coinvolgimento di oltre 25 mila studenti e circa trenta istituti scolastici del Lazio.

E’ stata scelta proprio la città di Formia e il suo Istituto professionale alberghiero di Stato “A. Celletti” per presentare l’intero progetto e coinvolgere nell’iniziativa i suoi circa 1300 studenti, offrendo loro la possibilità di richiedere, acquistare e ritirare l’abbonamento Cotral direttamente a scuola e, allo stesso tempo, chiedendo la loro collaborazione, attraverso la compilazione di questionari anonimi, per ottenere notizie, indicazioni e commenti utili per migliorare, secondo le esigenze degli utenti, il servizio di trasporto extraurbano.

Il “Progetto Scuole” rappresenta il secondo modulo del più ampio progetto denominato “Controllo a vista” con cui la Cotral Spa, circa un anno fa, ha deciso di scendere in campo per arginare il dilagante fenomeno dell’evasione tariffaria attraverso una pianificazione di controlli mirati sulle corse a più alto rischio con la presenza di un numero maggiore di personale addetto alla verifica. Una intensa e produttiva attività che la Cotral Spa sta portando avanti anche attraverso il potenziamento del sistema di bigliettazione con la vendita dei titoli di viaggio nelle proprie biglietterie, oltre che, da oggi, anche in circa trenta scuole del Lazio.

Il “Progetto Scuole” è stato avviato in 28 istituti scolastici del Lazio con il coinvolgimento di 26.365 studenti. In particolare, in provincia di Latina, sono interessati sei istituti: “Ettore Majorana” e “I. I. S. San Benedetto”  di Latina, “A. Meucci” di Aprilia, “L. Da Vinci” di Terracina, “Istituto Omnicomprensivo G. Cesare” di Sabaudia e “IPSSAR A. Celletti” di Formia. In provincia di Roma, le scuole coinvolte sono: “Maffeo Pantaleoni” e “Istituto tecnico tecnologico” di Frascati; “Paolo Baffi” di Fiumicino”; “Ugo Foscolo” di Albano Laziale; “IPSSAR Ugo Tognazzi” di Velletri; “L. Spallanzani” di Tivoli; “Itis G. Marconi” di Civitavecchia; “Istituto tecnico industriale statale S. Cannizzaro” e “G. Marconi” di Colleferro.

In provincia di Frosinone, hanno aderito nove istituti scolastici: “I. I. S. M. Buonarroti” e “Liceo scientifico sperimentale” di Fiuggi; “Severi” di Frosinone; “L. Da Vinci” di Sora; “Morosini” di Ferentino; “Regina Margherita”, “I. I. S. G. Marconi” e “Dante Aligheri” di Anagni; “Medaglia d’oro” di Cassino. In provincia di Rieti, gli istituti scolastici: “Elena Principessa di Napoli” di Rieti e “G. Da Catino” di Poggio Mirteto. Infine, in provincia di Viterbo, gli istituti scolastici: “M. Buratti” di Viterbo e “Farnese” di Caprarola.

alt“Dopo gli ottimi risultati prodotti con l’iniziativa “Controllo a vista” – dichiara Paolo Toppi, consigliere di amministrazione della Cotral Spa -, l’Azienda ha deciso di rivolgersi con il “Progetto Scuole” direttamente agli studenti, che costituiscono buona parte dell’utenza del servizio di trasporto pubblico extraurbano, per avviare un’attività di sensibilizzazione al contrasto del fenomeno dell’evasione tariffaria, ma anche e soprattutto per reperire maggiori informazioni sul servizio con l’obiettivo di migliorarlo e adattarlo, ove possibile, alle esigenze degli utenti.

Un fatto straordinario, quello del coinvolgimento di oltre 26 mila studenti di 28 scuole del Lazio, di cui la Cotral Spa, in collaborazione con la SBC, si fa protagonista per raggiungere obiettivi ambiziosi, ma concretamente raggiungibili.

Il corretto uso del mezzo pubblico è, infatti, in termini più generali, l’intento che l’Azienda intende conseguire, individuando nelle scuole il mezzo più adeguato per riuscirci, attraverso una campagna informativa mirata e un concorso a premi rivolto sia agli istituti che hanno aderito all’iniziativa sia agli alunni. Parallelamente, l’Azienda sta lavorando, proprio al fine di agevolare il reperimento dei biglietti a tutti gli utenti, anche al potenziamento del sistema di bigliettazione con la vendita diretta degli abbonamenti nelle scuole e la vendita dei titoli di viaggio Metrebus anche nelle proprie biglietterie”.


Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito