il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Anagni, Marangoni Tyre: il 12 settembre potrebbe essere data spartiacque per il futuro dello stabilimento

Anagni, Marangoni Tyre: il 12 settembre potrebbe essere data spartiacque per il futuro dello stabilimento

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altANAGNI - Il prossimo 12 settembre potrebbe diventare giornata decisiva per i lavoratori della Marangoni Tyre.

Entro questa data infatti i quasi 400 operai dello stabilimento delle Quattro strade, ormai chiuso da un anno, dovranno firmare "l'accettazione del licenziamento".

Secondo la nuova normativa che porta il nome della ex ministra Fornero, infatti, e secondo l'accordo cercato e trovato faticosamente dai sindacati con la Regione Lazio, gli operai che firmeranno un apposito modulo entro il 12 settembre smetteranno la Cassa integrazione guadagni in anticipo, rispetto al 31 dicembre 2014, ma avranno un altro anno di mobilità, non previsto più dalla nuova legge, ovvero per tutto il 2015.

L'accordo è stato discusso e approvato dai lavoratori (quasi all'unanimità) in un'assemblea presso lo stabilimento lunedì scorso. Cosa ha spinto molti a dire di sì rispetto all'escamotage trovatalto per garantire un minimo di reddito alle famiglie dei lavoratori -tra poco ex- della Marangoni? 

Il fatto che vi è un interessamento molto forte per la rilevazione del sito anagnino -di cui pare siano stati informati da parte della proprietà Governo e Regione - di tre gruppi industriali. Uno di questi è un'azienda finlandese, pronta ad incontrare la proprietà della Marangoni ad Anagni, forse già il 12 settembre, per chiudere l'accordo circa l'acquisto.

Dunque sapremo presto se il 12 "corrente mese" sarà un venerdì nero o roseo per i lavoratori della Marangoni che, stando a quanto strappato dai sindacati nell'accordo, saranno i "primi" a dover essere riassunti dal nuovo proprietario.

Cominciano a circolare anche su questo i primi numeri, che però preoccupano non poco. Pare infatti, ma la notizia non trova conferme certe, che le unità reintegrabili, delle 379 licenziate da Marangoni Tyre, siano circa la metà. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, intanto lavoratori e territorio sperano e... tirano la cinghia.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito