Anagni, Marangoni Tyre: operai si incatenano davanti ai cancelli. Chiedono pagamenti di gennaio

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altANAGNI - Un'altra eclatante forma di protesta avviene da questa mattina davanti ai cancelli della Maragoni Tyre, presidiata dai lavoratori da quando questa estate la proprietà ha deciso di sospendere la produzione.

Cinque operai si sono incatenati davanti la fabbrica di via Anticolana (foto FB) per chiedere certezza nei pagamenti della cassa integrazione di cui sulla carta godono ma che, per questo mese, non hanno ancora ricevuto.

Il Ministero infatti pare abbia decretato che non possa essere anticipata dall'azienda ma debba essere esclusivamente versata dall'INPS. Così quello che potrebbe sembrare un cavillo burocratico è diventato un dramma per gli operai e per le loro famiglie che sono rimasti nel mese di gennaio senza alcuna fonte di reddito.

La paura è che la situazione non si sblocchi facilmente. Da qui la protesta estrema dell'incatenamento.

Dall'azienda si sa che i lavoratori che godono del Tfr possano farne richiesta fino a mille euro. Una boccata d'ossigeno che però potrebbe non bastare.

Intanto il presidio dei lavoratori annuncia anche il blocco dei cancelli per domani, sempre pr richiamare l'attenzione sulla vicenda Marangoni Tyre che vede in ballo oltre 400 posti di lavoro e sul cui futuro grava ancora molta, troppa, incertezza.

Share

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito