il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Roma, incontro al Ministero sull'Ilva di Patrica; l’on. Pilozzi: «Riattivare lo stabilimento si può»

Roma, incontro al Ministero sull'Ilva di Patrica; l’on. Pilozzi: «Riattivare lo stabilimento si può»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

FROSINONE -  «Avevamo l'obiettivo di riportare il caso dell'Ilva di Patrica e delle sue maestranze all'attenzione del Governo, alla vigilia della presentazione del Piano industriale da parte del Commissario Bondi e pensiamo di esserci riusciti», così Nazzareno Pilozzi, deputato di Sinistra Ecologia Libertà, dopo l'incontro organizzato al Ministero dello Sviluppo Economico tra il Sottosegretario De Vincenti e alcuni rappresentanti sindacali e lavoratori dell'Ilva. Lo stabilimento è chiuso oramai da molti mesi dopo le note vicende giudiziarie che hanno colpito la proprietà, con gli oltre 60 lavoratori ciociari in Cassa integrazione a zero ore e circa 800 euro di stipendio
«Credo sia stato un incontro molto utile quello di oggi; il Sottosegretario De Vincenti, che ringrazio per la disponibilità e l'attenzione con la quale ha ascoltato i lavoratori, ha ascoltato con attenzione le proposte dei lavoratori e preso l'impegno di approfondire con il Commissario Bondi il tema delle possibili soluzioni volte a tutelare i destini dello stabilimento e dei suoi lavoratori, in un momento decisivo per tutto il gruppo industriale.
Sono convinto sia ancora possibile salvare lo stabilimento Ilva di Patrica e i suoi lavoratori da molti mesi purtroppo senza lavoro; nei prossimi giorni verificheremo in concreto le possibilità di andare avanti con l'obiettivo di riattivare la struttura produttiva», ha concluso Pilozzi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito