il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Acuto, scende al 4,5% l’aliquota IMU prima casa, sale al 9,4% per la seconda; approvata la variazione

Acuto, scende al 4,5% l’aliquota IMU prima casa, sale al 9,4% per la seconda; approvata la variazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ACUTO - Il Consiglio Comunale ha approvato le aliquote IMU definitive per l’anno 2012. Rispetto al mese di giugno, le regole sulla contabilità dei Comuni approvate dal governo Monti impongono accantonamenti maggiori rispetto al passato: per il bilancio del Comune di Acuto ciò ha richiesto il reperimento di una cifra dell’ordine di grandezza di circa 55.000 euro, da reperirsi con maggiori entrate e minori uscite. In particolare, negli ultimi mesi si è registrata una ulteriore decurtazione di circa 40.000 euro nel contributo statale, mentre sono aumentati i vincoli obbligatori sui residui attivi (accantonamenti per circa 9.500 euro) e del fondo di riserva (6.000 euro). La modulazione tariffaria adottata prevede un aumento dell’aliquota per le seconde case, salita al 9,4% a fronte di un calo dell’aliquota sulla prima casa (dal 5 al 4,5%). L’aliquota sulle case assegnate in comodato gratuito ai parenti diretti rimane al 7,6%.
In consiglio comunale si è registrato il voto favorevole del gruppo Progetto Acuto, mentre si sono astenuti i due consiglieri di opposizione Claudio Cori e Achille Bellucci.
Il rappresentante del PD ha evidenziato come diventi sempre più difficoltoso per i cittadini tenere dietro ai continui aumenti del carico fiscale, tanto da lasciar intravedere serie difficoltà nell’effettivo pagamento dei tributi richiesti: ciò richiede di intervenire il più possibile sul taglio delle spese e sull’accesso ai contributi regionali.
Sul punto, il sindaco Augusto Agostini ha replicando evidenziando i notevoli risparmi già realizzati sul bilancio comunale, e l’attivazione di numerosi contributi regionali nonostante i tagli operati anche a quel livello.

(foto: Fabio Bellucci)

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito